Cronaca
Caselle Torinese

Covid19 "congela" lavori Open Mall

Rinviato il pagamento della seconda rata da 1 milione e 450 mila euro.

Covid19 "congela" lavori Open Mall
Cronaca Torino, 02 Maggio 2020 ore 08:25

Covid19 "congela" lavori Open Mall.  A Caselle Torinese slitta la seconda rata da 1 milione e 450 mila euro di oneri di urbanizzazione.

Covid19 "congela"

L'opera commerciale potrebbe essere rallentata a causa dell'emergenza sanitaria. In molti guardano con speranza la realizzazione del mega centro dello shopping con 230 negozi, 50 punti di ristorazione, sport,  intrattenimento e uffici, su 114.000 metri quadri,  vicino all'aeroporto “Sandro Pertini”. Di certo  è stata fatta slittare dalla proprietà, in accordo con l'Amministrazione comunale,  fino al 31 maggio il pagamento della seconda rata degli oneri d'urbanizzazione. Una cifra ammontante a 1 milione e 450 mila euro. La vicenda  è stata esaminata da tecnici e legali che hanno dato il via libera.

S'allontana posa prima pietra?

Ma quando inizieranno i lavori? L'Amministrazione comunale afferma di non saperne nulla: "Sono informazioni da chiedere al privato...". Tuttavia dichiara il sindaco Luca Baracco (nella foto con l'Ad  Giuseppe Roveda): “Non appena tutto sarà ritornato alla normalità, ricalibreremo i calendari. La riprogrammazione è necessaria ma non esistono ulteriori problematiche”. Con la posa della "prima pietra" attesa, quindi,  per la  seconda metà del 2020.

Cantiere fermo...

Da qualche mese si era iniziato ad allestire  una recinzione  nei terreni delle famose aree Ata, nei pressi dell'aeroporto. Naturalmente i lavori sono fermi come capita in tutta Italia in questo periodo, a causa dell'emergenza "coronavirus". Ma non bisogna farsi trarre in inganno. Afferma Baracco: “Ci tengo a precisare che si  è trattato di interventi di predisposizione del futuro cantiere”. Tempistiche a parte, il gruppo Caselle Futura ha chiesto di destinare parte degli oneri della prima rata per aiutare i cittadini in difficoltà finanziaria.