Cronaca

Cristiani maledetti espulso per motivi di sicurezza

I commenti choc alle notizie sugli attentati in Europa.

Cristiani maledetti espulso per motivi di sicurezza
Cronaca Torino, 15 Marzo 2018 ore 15:26

Cristiani maledetti un uomo di 35 anni arrivato dal Marocco è stato espulso per motivi di sicurezza.

Cristiani maledetti

Commentando attentati in Europa diceva: Cristiani maledetti devono morire tutti. E ancora: "Americani e francesi devono pagare l’invasione militare in Iraq, Siria, Libia…". Questa mattina la Questura di Torino ha rimpatriato a Casablanca il cittadino marocchino. Si chiama Otman Abdelghani,  35 anni, pluripregiudicato.

L'indagine della Digos

Per identificarlo è stato necessario effettuare una serie di approfondimenti sui numerosi alias forniti durante il suo periodo di permanenza in Italia. Nel settembre 2016, con le generalità di Alous Abdelaly, 28 anni, nato in Tunisia  durante la detenzione al Carcere  di Alessandria aveva manifestato “atteggiamenti di simpatia verso i miliziani del sedicente Stato Islamico”.

Faceva l'Imam in carcere

Durante il periodo di carcerazione, per 3 mesi, aveva svolto anche il ruolo di Imam all’interno della struttura detentiva. Poi era stato rimosso  a causa delle idee oltranziste professate durante le preghiere. E anche per comportamenti violenti   nei confronti di altri detenuti.

Poi era stato scarcerato

Dopo la scarcerazione,   il 15.12.2016, è stato più volte controllato e denunciato dalle forze dell’ordine e soggetto a diversi provvedimenti di espulsione. Il  22 dicembre scorso 2017, con le generalità di Anas Abdellatif, nato in Tunisia, di anni 29, è stato controllato a Torino. E riportato al CPR da dove è stato definitivamente rimpatriato in Marocco.

Seguici sui nostri canali