Defibrillatori nelle scuole di Ciriè, verranno installati dal Comune

Sono cinque quelli che verranno installati nelle palestre degli istituti scolastici.

Defibrillatori nelle scuole di Ciriè, verranno installati dal Comune
Ciriè, 07 Luglio 2018 ore 10:25

L'installazione dei defibrillatori nelle scuole fa parte di un piano di prevenzione sul territorio.

Defibrillatori nelle scuole

La Città di Cirié metterà presto a disposizione delle scuole cittadine cinque defibrillatori semiautomatici, indispensabili per poter agire tempestivamente in caso di arresto cardiaco e fibrillazione ventricolare. La decisione si inserisce all’interno del programma di cardioprotezione pianificato sul territorio comunale da parte dell’attuale Giunta comunale e prevede la dislocazione dei defibrillatori nelle palestre di cinque scuole pubbliche di Cirié: scuola media N. Costa, scuola media A. Viola, scuola elementare B. Fenoglio, scuola elementare Don Bosco, scuola elementare R. Gazzera (Devesi). Il plesso dell’istituto B. Ciari è già dotato di defibrillatore, il cui funzionamento verrà comunque verificato.

Corsi BLSD

Contemporaneamente si stanno organizzando dei corsi di primo soccorso BLSD che verranno frequentati dal personale individuato all’interno di ogni scuola così che sia sempre presente qualcuno in grado di procedere con le manovre salvavita in caso di bisogno.
L’obiettivo è riuscire a dotare di defibrillatore le cinque scuole già a partire dall’inizio del prossimo anno scolastico.

Progetto di primo soccorso

“Questo progetto non si sostituisce ma si somma semmai alla rete di primo soccorso già esistente sul territorio – spiega Andrea Sala, Assessore alla Sanità – In caso di infarto ogni ritardo, anche minimo, nell’intervenire può risultare pericoloso: avere a disposizione nelle palestre comunali un defibrillatore semiautomatico e il relativo personale in grado di utilizzarlo, può fare la differenza in molti casi. L’acquisto delle cinque attrezzature è il primo step di un più ampio programma di prevenzione che prevede nel breve futuro l’installazione di altri 2/3 apparecchi posizionati all’aperto in alcune vie e piazze cittadine, selezionate per il particolare afflusso di persone e dopo attenti sopralluoghi”.