Cronaca

Deruba i connazionali, arrestato dai carabinieri

Stavano facendo rientro in Val d’Aosta e si erano addormentati sul treno

Deruba i connazionali, arrestato dai carabinieri
Cronaca Ivrea, 12 Luglio 2020 ore 11:43
Deruba i connazionali, arrestato dai carabinieri di Ivrea

Deruba i connazionali

Un pakistano deruba i connazionali e viene arrestato dai carabinieri della Compagnia eporediese  in flagranza di reato. Si tratta di un giovane del Pakistan, 22enne, resosi responsabile del furto di un portafoglio e di un braccialetto in argento operato nei confronti di due connazionali.

Il furto

La vicenda in questione risale alla scorsa notte,  quando il  pakistano, disoccupato e con pregiudizi di polizia, trovandosi a bordo del treno sulla tratta Torino-Ivrea, ha sottratto il danaro e il monile a due connazionali  regolari che stavano facendo rientro in Val d’Aosta, dove risiedono  sorprendendoli nel sonno e privandoli dei loro effetti.

Alla stazione di Ivrea

In prossimità della stazione di Ivrea, scoperto dalle vittime, nel tentativo di assicurarsi la fuga e di garantirsi l’impunità minacciava i due connazionali con un coccio di vetro, colpendo con calci e pugni i due soggetti e provando a dileguarsi.

L'intervento dei carabinieri

L’immediato intervento dei carabinieri del nucleo radiomobile permetteva di individuare ancora nell’area della stazione ferroviaria l’aggressore che veniva quindi tratto in arresto in flagranza e associato alla casa circondariale di Ivrea a disposizione dell’autorità giudiziaria.