Menu
Cerca
Sostegno per gli studenti

Didattica a distanza: contributo per la scuola di Borgaro

Sono risorse per l'acquisto di strumenti digitali e la connettività.

Didattica a distanza: contributo per la scuola di Borgaro
Cronaca Torino, 25 Aprile 2020 ore 10:53

L’istituto comprensivo di Borgaro ha ricevuto un contributo dallo Stato da 9.238,12 euro per la didattica a distanza.

Didattica a distanza: contributo per la scuola di Borgaro

La somma si compone di tre voci, riguardanti le risorse per l’acquisto di strumenti digitali e la connettività. Quindi si sono forniti fondi per l’acquisizione di piattaforme in cui svolgere lezione e la formazione del personale. Dichiara il dirigente scolastico Lucrezia Russo: “Alcuni giorni fa abbiamo provveduto a ordinare i dispositivi. I criteri per presentare le richieste li abbiamo stabiliti prima di Pasqua nel collegio docenti”.

Priorità agli indigenti

La priorità viene data alle famiglie a basso reddito e che hanno figli con bisogni educativi speciali, inoltre si da la preferenza anche agli allievi di terza media perché avranno l’esame. I portatili sono stati messi a disposizione di coloro che hanno dimostrato di possedere i requisiti. Il nuovo materiale andrà a integrare quello donato alla scuola oltre dieci anni fa, all’epoca del compianto sindaco Vincenzo Barrea, con l’obiettivo di fornire un dispositivo per ogni allievo.

Problemi di connessione in risoluzione

Attualmente è necessario risolvere i problemi di connessione. Parecchi sono i casi in cui le famiglie non hanno il contratto con un gestore telefonico. Quindi, per garantire a tutti il diritto alla studio, bisogna trovare un soluzione per mettere tutti nelle condizioni di poter seguire le lezioni on-line. Nel frattempo le insegnanti si stanno formando per dare prestazioni migliori nel nuovo tipo di didattica richiesto dal ministero dell’istruzione a causa dell’emergenza sanitaria.