Donna si sfracella mentre si lancia nel torrente

I  tre francesi stavano praticando canyoning  tra Noasca e Ceresole

Donna si sfracella mentre si lancia nel torrente
Cronaca 14 Agosto 2016 ore 21:49

I  tre francesi stavano praticando canyoning  tra Noasca e Ceresole

Tre francesi, due uomini e una donna, oggi, domenica 14 agosto, stavano praticando canyoning nel torrente del vallone di Noaschett tra Noasca e Ceresole, nel parco del Gran Paradiso  quando è accaduta la tragedia. Sul posto sono intervenute le squadre del Soccorso alpino piemontese che sono riuscite a recuperare  i due, uno di 52 anni l'altro di 42,  che sono praticamente illesi, Nulla da fare per la donna, 48 anni, caduta all'interno della gola per una decina di metri: per cercare di recuperarla è arrivato un elicottero con una apposita squadra che si è calata con un verricello per tentare di salvarla. Ma  invano. Il canyoning è una pratica sportiva con la quale si discendono i torrenti di alta montagna utilizzando le corde e le tecniche alpinistiche. La dinamica dell'incidente è al vaglio dei carabinieri di Locana.