Cronaca

Droga viaggia in treno controlli della Polfer

Sequestrata marijuana e metadone illecito.

Droga viaggia in treno controlli della Polfer
Cronaca Torino, 25 Febbraio 2018 ore 08:43

Droga viaggia in treno i controlli della Polfer

Droga viaggia in treno

La droga viaggia in treno: ecco i risultati della Polfer durante i controlli nelle stazioni.  Sequestrati oltre 130 grammi di sostanza stupefacente e 7 flaconi di metadone sul regionale, partito da Torino e diretto a Cuneo. Nell’ultima carrozza, destinata al trasporto delle biciclette dei viaggiatori, sono stati sorpresi  quattro giovani stranieri.

I ragazzini senza biglietto hanno tentato di scappare

Alla vista degli Agenti, i ragazzi, peraltro tutti sprovvisti di biglietto, assumevano un atteggiamento nervoso ed arrogante, tentando di eludere i controlli. Nello zaino del minore c'era un involucro di nylon contenente 3 pezzetti di sostanza stupefacente. Nella tasca dei pantaloni altra sostanza stupefacente, per un peso complessivo, sommato al precedente rinvenimento,  74,44 di marijuana.

A  Torino Porta Nuova

Gli Agenti della Polfer del Settore operativo, in tre giorni hanno denunciato 3 persone per detenzione e spaccio di sostanza stupefacente.
Un diciottenne milanese, residente a Torino, in compagnia di altri due ragazzi, risultati negativi ai controlli, viene trovato in possesso di 50 grammi di  marijuana, confezionata in un contenitore di cellophane e occultata negli indumenti intimi.  Il  giorno dopo, sempre a Porta Nuova, durante il servizio di vigilanza del mattino, gli operatori Polfer denunciano per detenzione di sostanza stupefacente un ventiduenne biellese. Era in possesso di 4 flaconi di metadone per un totale di 380 ml, di provenienza illecita.

La lite fuori dalla stazione

Appena passata la mezzanotte del 17  poi, la pattuglia di vigilanza della Polfer interveniva su un gruppo di ragazzi che discutevano animatamente. Gli Agenti sedavano gli animi e identificavano 4 stranieri, di cui un afghano, due indiani ed un pakistano, di età compresa tra i 25 ed i 35 anni, tutti di Torino, tranne uno dei due indiani, residente ad Aosta. L'afghano aveva un flacone di metadone, mentre un altro è stato consegnato,  da uno dei due indiani.