l'annuncio di conte

Emergenza Coronavirus: il Governo chiude le attività non “essenziali”

Emergenza Coronavirus: il Governo chiude le attività non “essenziali”
Torino, 11 Marzo 2020 ore 22:43

Emergenza Coronavirus: il Governo chiude le attività non “essenziali”, ad annunciarlo in conferenza stampa il premier Giuseppe Conte.

Il Governo chiude le attività non “essenziali”

“È una sfida che riguarda la salute dei cittadini e la tenuta della nostra economia. Nelle scelte fino a qui assunte abbiamo tenuto conto di tutti gli interessi.

Ho fatto un patto con la mia coscienza: al primo posto c’è la salute degli italiani. La grande maggioranza degli italiani ha risposto in modo straordinario alla misura di stare a casa. Sapevo sarebbe stato un primo passo e non l’ultimo.

Bisogna procedere gradualmente: questo è il momento di compiere un passo in più.

Disponiamo la chiusura di tutte le attività commercialiNon è necessario fare la corsa nei supermercati che resteranno aperti come anche le farmacie. Chiudiamo ristoranti, bar, parrucchieri, centri estetici, hotel. Sospensione servizi mensa e chiusura servizi terziari e professionali.
Per avere un riscontro effettivo dovremo attendere un paio di settimane.

Il paese ha bisogno della responsabilità di ciascuno di noi. Insieme ne usciremo più velocemente: siamo parte della stessa comunità. Rimaniamo distanti oggi per abbracciarci con più calore domani”.

Cosa rimane aperto

Rimarranno aperti Supermercati, farmacie, poste, tabaccai ed edicole, tutti considerati servizi essenziali.

5 foto Sfoglia la gallery
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità