Erba alta, nonostante il taglio è polemica a Mappano

Non tutto il verde è stato curato.

Erba alta, nonostante il taglio è polemica a Mappano
Torino, 02 Settembre 2018 ore 09:15

La “giungla mappanese” continua a far discutere. A fine agosto si è tenuto il taglio dell'erba alta. Ma è tardi secondo i consiglieri di minoranza.

Erb alta, marciapiedi dimenticati

Il taglio è stato eseguito. Ma si sono tralasciate alcune zone. Fa' notare il capogruppo di minoranza Roberto Tonini: “Lungo le vie Verdi e Argentera l'erba cresce forse troppo in fretta. Lo sfalcio è stato effettuato. Ma i marciapiedi sono invasi dal verde. Auspichiamo si provveda a un ultimo taglio anche nel parco di via Verdi.”. Quindi non si placano i malumori sull'argomento.

Le scuse di Cretier

L'Amministrazione comunale ha ammesso di aver incontrato degli ostacoli. Dichiara il presidente del consiglio Sergio Cretier: “Oggettivamente ci sono stati alcuni disguidi. I mappanesi hanno ragione a lamentarsi. Molti sono stati i problemi. Con il risultato che i lavori si sono accumulati nel periodo delle ferie. Mi prendo le mie responsabilità”. Il prossimo anno la gara d'assegnazione sarà avviata in modo puntuale.

Erba alta lungo le ex provinciali.

Criticità sono emerse anche lungo le strade ex provinciali. Il Comune ha segnalato la questione alla Città Metropolitana. Proprietaria delle arterie viarie di collegamento. Rileva Cretier: “Dopo la nostra sollecitazione hanno provveduto a tagliare l'erba in due punti. Sull'innesto delle vie Parrocchia e Cottolengo. Luoghi in cui s'incontravano problemi di visibilità. Nelle prossime settimane l'ente provinciale completerà il taglio lungo le strade di proprietà”.