Escort Advisor a Torino, i movimenti femministi contro i presidi del sito

I “posti di blocco” che sono apparsi in centro hanno riaperto il dibattito sull’ipocrisia legata al tema della prostituzione. 

Escort Advisor a Torino, i movimenti femministi contro i presidi del sito
26 Ottobre 2019 ore 14:28

Escort Advisor a Torino i movimenti femministi contro i presidi del sito. I “posti di blocco” che sono apparsi in centro hanno riaperto il dibattito sull’ipocrisia legata al tema della prostituzione.

Escort Advisor a Torino

E’ il portale Escort Advisor, primo sito di recensioni di escort in Europa, a lanciare una campagna contro l’ipocrisia sul tema della prostituzione. Martedì 22 e mercoledì 23 ottobre, a Torino e in contemporanea a Napoli, ci sono stati dei veri e propri “posti di blocco” nelle zone delle due città italiane in cui si rileva la maggior presenza di professioniste del settore. Per quanto riguarda il capoluogo sabaudo, per esempio, la centralissima via Cernaia si rivela popolata da decine di escort. Una campagna di marketing abbinata a banchetti e roll up informativi, con tanto di distribuzione di preservativi e materiale informativo sul tema.

LEGGI ANCHE: Escort in provincia, alta densità: l’indagine e i “posti di blocco”

La protesta

Proteste e sequestri durante l’ultima campagna pubblicitaria di Escort Advisor, il primo sito di recensioni di escort in Europa. I “posti di blocco” che sono apparsi nei centri di Napoli e Torino il 22 e il 23 ottobre hanno riaperto il dibattito sull’ipocrisia legata al tema della prostituzione. A Torino si sono mossi i movimenti femministi che stanno dichiarando guerra sui social network al sito chiedendone la chiusura e addirittura l’arresto dei “gestori”.

I dati

Escort Advisor fa sapere che il pubblico ha per la maggior parte apprezzato l’iniziativa: in totale sono stati distribuiti nelle due città in due giorni di attività più di 3.000 preservativi e 20.000 volantini con un afflusso di quasi 30.000 persone ai posti di blocco. Anche dal sito di recensioni di escort primo in Europa emergono dati in linea a questo gradimento. Confrontando gli stessi giorni, 22 e 23, del mese di settembre con quelli appena passati di ottobre, si è registrato nello specifico un aumento di visite globali del +24%, mentre ieri (24 ottobre) ancora del +14%. Nello specifico: Napoli ha registrato un +74%, mentre Torino un +29%, con ricadute anche su altre città come Milano (+9%), Roma (+7%), Firenze (+8%). Incremento notevole se si tiene conto che il sito registra 1,8 milioni di utenti al mese.

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter