Cronaca

Fermato nel novarese, giapponese finge di non capire e morde gli agenti

Ne ha combinate di tutti i colori.

Fermato nel novarese, giapponese finge di non capire e morde gli agenti
Cronaca 27 Marzo 2019 ore 07:00

Fermato nel novarese, a Castelletto Ticino, cittadino giapponese finge di non capire la lingua e morde gli agenti ma non solo: durante l'alcoltest aspira (invece di soffiare) e tenta di rubare la pistola agli agenti...

Fermato nel novarese.. ne combina di tutti i colori

Nella nottata di sabato 23 marzo a Castelletto Ticino (NO), una pattuglia della stradale di Romagnano sottoponeva a controllo una Passat di colore nero che percorreva una rotatoria a velocità elevata e pericolosa.
Avvicinatosi al veicolo, a bordo vi era solo il conducente il quale, durante la richiesta di esibizione dei documenti, palesava i classici sintomi dovuti all’assunzione di bevande alcoliche quali alito fortemente vinoso e occhi lucidi.

Fingeva di non capire l’italiano, l’inglese e pure il giapponese

Il conducente consegnava solamente un permesso internazionale di guida di nazionalità giapponese. Alla richiesta di esibire anche la patente di guida e un valido documento idoneo alla sua identificazione, il soggetto sembrava non comprendere ciò che gli veniva chiesto benché le domande gli venissero poste anche in lingua inglese e, mediante traduttore multimediale google translate, in lingua Giapponese.

Maggiori dettagli sulla assurda nottata dell'uomo e sui suoi strani comportamenti QUI, sul sito dei colleghi di Novara Oggi.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter