Spaccio e rapine

Ferragosto stupefacente tra hashish e droghe pesanti

Tra le vittime una donna di 50 anni gettata a terra da un marocchino con decreto di espulsione mai eseguito.

Ferragosto stupefacente tra hashish e droghe pesanti
Torino, 16 Agosto 2020 ore 17:01

Ferragosto stupefacente, nelle ultime 72 ore,  22 persone sono state arrestate e 19 denunciate all’Autorità Giudiziaria.

Ferragosto stupefacente

Per quanto riguarda i titoli di reato, maggior incidenza l’hanno avuta gli arresti per furto e rapina, sia tentati che consumati, che per detenzione di sostanza stupefacente. In particolare, un terzo degli arresti circa è avvenuto nel centro città, a Torino,  dove sono state arrestate 6 persone. Presi anche 2 rapinatori.

Un lungo week end

Il lungo week end di un Ferragosto stupefacente ha inizio venerdì pomeriggio. Un cittadino italiano di 24 anni residente nel Cuneese è stato sorpreso dai poliziotti del Commissariato Centro proprio mentre cedeva della cocaina nei pressi della Stazione Porta Susa, in cambio di 120 €. La perquisizione personale dell’uomo ha consentito di rinvenirgli addosso 60 grammi di cocaina, 90 grammi di pasticche di Ecstasy/MDMA. Inoltre, a casa del ventiquattrenne sono stati trovati oltre 65 grammi di marijuana e materiale utile al confezionamento dello stupefacente. Pertanto, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio.

Ai domiciliari… rubava

Sabato mattina, invece, un cittadino italo marocchino di 27 anni, sottoposto al regime degli arresti domiciliari, è stato arrestato poiché responsabile di un ingente furto all’interno di un centro commerciale di via Lagrange. Il ventisettenne aveva prelevato dagli espositori un profumo di marca e ben 7 occhiali da sole firmati, rimuovendone le placche antitaccheggio con una forbicina: dopo avere indossato un paio di occhiali e nascosti gli altri nelle tasche, ha tentato di allontanarsi, ma subito dopo l’uscita dal negozio è stato fermato. Il valore complessivo della merce oggetto di furto è di 1659 €.

Rapina di Ferragosto

La Squadra Volante, nella notte del Ferragosto, ha invece arrestato in via San Francesco da Paola due venticinquenni marocchini responsabili di tentata rapina aggravata. I due, in concorso fra loro e sotto la minaccia di un coltello, hanno sottratto il cellulare ad un passante, ma, alla vista degli agenti che stavano sopraggiungendo, lo hanno gettato sotto un’auto parcheggiata. Tutto inutile. Si tratta di due persone con numerosissimi precedenti di polizia, uno dei quali sottoposto anche alla misura della libertà vigilata. Per entrambi si sono riaperte le porte del carcere.

Anche il riscatto!

Ancora in pieno centro, la sera del 14 agosto un cittadino dominicano di 34 anni ha sottratto il cellulare a un diciottenne in attesa alla fermata del pullman di fronte la Stazione Porta Nuova. L’uomo ha poi chiesto al giovane una somma di denaro per la restituzione del telefonino; poco distante dal luogo dei fatti era, però, presente personale della Polizia di Stato impegnato nei controlli al flusso viaggiatori, a cui il diciottenne si è immediatamente rivolto. Da lì a poco l’arresto del dominicano per tentata estorsione ad opera degli agenti.

Vittima una cinquantenne

Nel quartiere Barriera Milano, ove particolare attenzione è stata dedicata alle aree del mercato di Piazza Foroni ed a quelle site fra Corso Novara, Corso Palermo, Corso Giulio Cesare e Corso Vercelli, personale del Commissariato di zona ha tratto in arresto, la sera del 14, un cittadino marocchino di 24 anni, autore di una violenta rapina. La sua vittima, una signora di circa 50 anni, era stata avvicinata alle spalle dal giovane e aggredita subendo la rapina della collanina in oro. Nella concitazione la donna è caduta a terra rovinosamente, riportando diverse lesioni e contusioni, un trauma facciale e la distorsione del rachide cervicale: almeno 10 i  giorni di prognosi. Il marocchino, sul cui capo pendeva un decreto di espulsione e, quindi,  irregolarmente residente in Italia,  è stato raggiunto all’angolo fra via Porpora e via Monte Rosa dal personale della Polizia di Stato di Barriera Milano e da un agente della Polizia Municipale, ed arrestato per rapina e lesioni. La refurtiva è stata recuperata e restituita alla vittima.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità