Fidas Ciriè-San Carlo: donazioni in calo

Distintivo d'Oro a Roberto Picatto per aver raggiunto le 125 donazioni.

Fidas Ciriè-San Carlo: donazioni in calo
Ciriè, 29 Settembre 2018 ore 15:16

Fidas Ciriè-San Carlo: donazioni in calo.

Fidas Ciriè-San Carlo: donazioni in calo

Un momento di grande festa quella che domenica 23 settembre ha visto protagonista l'associazione Fidas Ciriè-San Carlo. Si è infatti svolta la festa sociale riunendo a Palazzo D'Oria tutti i volontari e le autorità rappresentate dai sindaci di Ciriè Loredana Devietti e di San Carlo Ugo Papurello.

Messa e premiazione dei donatori benemeriti

La cerimonia ha preso il via presso il cimitero comunale con l'omaggio ai donatori defunti. E' stata poi celebrata la Messa presso la chiesa di San Giuseppe, proseguendo poi con la premiazione dei donatori benemeriti nel salone consigliare di Palazzo D'Oria. Il pranzo sociale ha chiuso in bellezza la festa annuale. Che, nel suo corteo, è stata accompagnata dalla musica della Filarmonica Devesina.

Rinnovato il direttivo, presto verranno assegnate le cariche

In concomitanza con la festa si sono svolte le elezioni per il rinnovo del direttivo. Che rimarrà in carica per il prossimo triennio. Nei prossimi giorni verranno assegnate le cariche sociali. I due primi cittadini hanno aperto la cerimonia portando i saluti e ringraziamenti a tutti i presenti. Sottolineando l'importanza del volontariato e della collaborazione e sinergia tra le associazioni e le istituzioni.

Servono nuovi donatori

La parola è poi passata al presidente Fidas uscente Valentina Massa. A lei l'amaro compito di comunicare il calo subito dalle donazioni in questo 2018. “Non riusciremo a recuperare le donazioni perse entro la fine dell'anno. – ha sottolineato – La speranza è di cominciare il 2019 con nuovo slancio e aumentare le donazioni. Quello che è importante è il ricambio generazionale tra i donatori. Per questo prenderemo nuovamente contatto con le scuole per veicolare agli alunni l'importanza del dono. Purtroppo, ad oggi, l'unica scuola che ha risposto alla nostra richiesta di collaborazione è stata la Don Bosco”. Si è poi passati alla premiazione dei donatori. Di più rispetto allo scorso anno. Purtroppo, come sempre, in pochi si sono presentati a ritirare il loro premio. La festa è proseguita con il pranzo sociale servito presso i locali dell'istituto Ernesta Troglia di via Cibrario. Roberto Picatto ha ricevuto il Distintivo D'Oro per aver raggiunto 125 donazioni.