Filmavano i loro furti: a giudizio

Una banda che rubava un po' di tutto: dai vestiti griffati a moto e auto ma con un "marchio di fabbrica": si filmavano con il cellulare durante i furti commessi.

Filmavano i loro furti: a giudizio
Cronaca 22 Gennaio 2017 ore 08:41

Una banda che rubava un po' di tutto: dai vestiti griffati a moto e auto ma con un "marchio di fabbrica": si filmavano con il cellulare durante i furti commessi.

Una banda che rubava un po' di tutto: dai vestiti griffati a moto e auto ma con un "marchio di fabbrica": si filmavano con il cellulare durante i furti commessi. Proprio questa "perfezione" da parte di uno dei malviventi ha permesso alle forze dell'ordine di  smascherarli. I colpi, 24 accertati,  sono stati commessi nel 2012 a Ciriè, Feletto, Torino  e in altri comuni  della Provincia usando anche una tecnica particolare: quella del  "key bumping", ovvero forzare la serratura  senza effrazione ma usando una chiave detta ad urto appositamente sagomata. La chiave viene poi colpita con un qualsiasi oggetto rigido: la forza dell'urto va ad alzare i pistoni superiori oltre la linea di apertura facendo quindi scattare la serratura stessa. Alla sbarra adesso ci sono una ventina di imputati, tra autori  dei furti e complici, con il procedimento che si svolge presso il tribunale di Torino con rito abbreviato.