Gettano di tutto in strada: anche medicinali e computer

I volontari impegnati nelle operazioni di pulizia a Villanova e San Carlo

Gettano di tutto in strada: anche medicinali  e computer
Cronaca 18 Maggio 2017 ore 12:04

I volontari impegnati nelle operazioni di pulizia a Villanova e San Carlo

SAN CARLO-VILLANOVA. Dai medicinali abbandonati in strada Poligono sabato 13 maggio a San Carlo, al materiale informatico recuperato domenica 14 maggio dai volontari a Villanova. Per dire qualche cifra: 6 notebook, 4 tastiere, 2 mouse e cavi elettrici e videocassette. Tutto rigorosamente distrutto. Il week end dedicato alla pulizia dell'ambiente nell'ambito del progetto «Adotta un tratto di strada» promosso ed organizzato dai vari Comuni della zona, ha dato i suoi frutti a San Carlo e Villanova. E, nello stesso tempo, ha messo in luce una situazione ambientale piuttosto desolante, sinonimo di una incuria e maleducazione da parte delle persone che hanno gettato quei rifiuti nelle strade e aree “nascoste” del paese, piuttosto che negli appositi contenitori e aree di raccolta. Partiamo da sabato 13 maggio a San Carlo. “Alla giornata ecologica hanno preso parte solo una decina di volontari – ha detto con un po' di rammarico il sindaco Ugo Papurello – Ci siamo dedicati in modo particolare alla pulizia delle piazze, di strada Poligono e frazione Vauda. Come già accaduto le volte passate, in strada Poligono abbiamo trovato flaconi di medicinali di vario tipo. Ricordo che ci sono gli appositi contenitori per la raccolta di questa topologia di rifiuto. Rinnovo l'appuntamento ai volontari per il secondo sabato di giugno, sperando che il numero dei volontari sia più alto”. A Villanova, invece, il “bottino” è stato più alto, quantitativamente parlando. “Ennesima sorpresa pulendo il tratto di ciclo-pedonale Corona Verde come siamo consoni fare in occasione dell'iniziativa ambientale – ha commentato invece il vice sindaco Laura Chiara – Quantitativi di apparecchi elettronici ed elettrici sprecati, è vergognoso! Sono materiali che non possono essere gettati insieme agli altri rifiuti, ma con altre modalità stabilite dal Consorzio Rifiuti Cisa di Ciriè ed inserite nel calendario a disposizione di ciascuna famiglia. Gettati così, in strada, sono nocivi per l'ambiente e uno spreco di materiali molto preziosi”. La speranza per le prossime date dell'iniziativa «Adotta un tratto di strada» è di non trovare più simili rifiuti e avere strade e piazze più pulite.