Menu
Cerca

Il Girasole non chiuderà lo assicura il sindaco Devietti

La struttura offre già numerosi servizi per le persone non ospiti. Punto di riferimento di molte persone che vivono sole.

Il Girasole non chiuderà lo assicura il sindaco Devietti
Ciriè, 01 Dicembre 2017 ore 11:00

Il Girasole non chiuderà lo assicura il sindaco Devietti. CIRIE’

Il Girasole non chiuderà lo assicura il sindaco Devietti

Nell’ultima Commissione si è parlato del futuro della struttura per anziani. Il Girasole non chiuderà lo assicura il sindaco Devietti. Dopo aver ripercorso le tappe fondamentali di quanto fatto dalla sua Amministrazione in questo periodo per risolvere la situazione, il primo cittadino ha illustrato le novità. In merito al futuro della struttura.  I consiglieri di opposizione Francesco Brizio e Franco Silvestro hanno rivolto domande circa la situazione finanziaria dell’ente. E lo hanno domandato ai vertici di Asl To4 e Consorzio Socio Assistenziale Cis. Rappresentato per l’occasione dalla presidente Mariangela Brunero e dalla direttrice Lucia Mulasso.

I lavori di adeguamento avrebbero dovuto partire il 30 marzo del 2017

Per beneficiare dell’accreditamento da parte della Regione Piemonte i lavori di riqualificazione della casa di riposo di piazza Castello sarebbero dovuti partire entro il 30 marzo scorso. Almeno il 30% delle opere previste in progetto avrebbero dovuto partire. Impossibile per la Giunta Devietti rispettare questi termini. Ma basterebbe che la Regione desse l’approvazione per partire con i lavori e rispettare il termine del 2019. Anche senza aver rispettato il primo step del 30 marzo. Si attende la risposta della Regione. Se l’ok arriverà il cantiere potrà partire.

Una struttura che deve essere “ripensata”

In che modo? Aggiungendo ancora più servizi a favore delle persone che non sono ospiti presso la struttura di piazza Castello. Diventando la struttura idonea per ospitare i non autosufficienti, sarà possibile per il Girasole richiedere più fondi dall’Asl. Oltre a garantire servizi alle persone ospiti, dovrà pensare ad ampliare la gamma dei servizi anche per chi non risiede nella struttura. Come già fa attualmente erogando pasti, oppure il servizio lavanderia per le persone che ne fanno richiesta. Il futuro del Girasole può solo che essere roseo. “La struttura non chiuderà, è troppo importante per la nostra città”. Ad assicurarlo è il primo cittadino. Adesso non resta che aspettare la risposta della Regione Piemonte. Si spera, ovviamente, affermativa.