Guida con patente falsa, torna in carcere 59enne residente a Busano accusato di omicidio

L'uomo si trovava agli arresti domiciliari.

Guida con patente falsa, torna in carcere 59enne residente a Busano accusato di omicidio
Rivarolo, 19 Aprile 2018 ore 16:08

Guida con patente falsa, denunciato dai carabinieri di Rivara.

Guida con patente falsa

Michele Olimpio, 59enne di origini campane ma residente a Busano, è stato trovato al volante di un’auto nel centro del paese dai carabinieri di Rivara. Nulla di strano, se non fosse che la patente di cui era in possesso risultava di proprietà di un certo Michele Olimpo (e non Olimpio, suo vero cognome). La patente falsa sarebbe stata rilasciata dalla motorizzazione di Napoli.

Revocati i domiciliari

All’uomo era stata ritirata la patente perchè condannato per l’omicidio di Luigi Giglioso, avvenuto il 18 settembre 1997 sulla tangenziale di Posillipo. Il 59enne risultava ristretto agli arresti domiciliari, ma dopo la segnalazione della Procura di Ivrea di quanto accaduto nei giorni scorsi a Busano, l’ufficio di sorveglianza di Vercelli ha revocato i domiciliari e rispedito l’uomo nel carcere eporediese.

La denuncia

Olimpio deve scontare una condanna definitiva a trent’anni di carcere. Ora è stato anche denunciato per falsità ideologica, uso di atto falso e sostituzione di persona.

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve