Cronaca

I vandali di Ferragosto si sono "costituiti" dopo l'appello del sindaco

CUORGNE'. L'appello del sindaco sui social ed i giornali locali ha funzionato e i ragazzi accompagnati dai rispettivi genitori si sono presentati spontaneamente in Comune per scusarsi e per risarcire il danno fatto.

I vandali di Ferragosto si sono "costituiti" dopo l'appello del sindaco
Cronaca 22 Agosto 2016 ore 20:41

CUORGNE'. L'appello del sindaco sui social ed i giornali locali ha funzionato e i ragazzi accompagnati dai rispettivi genitori si sono presentati spontaneamente in Comune per scusarsi e per risarcire il danno fatto.

L'appello del sindaco  Beppe Pezzetto  ha funzionato e i ragazzi responsabili del raid vandalico a Ferragosto (divelti arredi e segnali stradali in giro per la città) si sono presentati in Comune accompagnati dai rispettivi genitori per risarcire il danno fatto. "Sono certo che la lezione sia servita, e che i ragazzi abbiano capito -  esordisce  Pezzetto - Il fatto che si siano presentati spontaneamente con i genitori è un segnale positivo, abbiamo ancora speranza: risarciranno i danni arrecati e penseremo ad una forma che li faccia "faticare un po'" così da fargli capire che le cose pubbliche sono di tutti, costano e vanno rispettate, al resto sono certo penseranno i genitori, anzi credo ci abbiano già pensato". E il primo cittadino osserva: "Di stupidaggini da giovani se ne fanno molte, e purtroppo anche da meno giovani, ma spesso non ci si rende conto che certi gesti possono avere conseguenze che si pagheranno nel tempo. La funzione di chi amministra e' anche quella di educare" conclude il sindaco Pezzetto "patti chiari, amicizia lunga".