Cronaca
Favria

Il commosso addio a Fabio Sandretto Locanin

Giorgio Cortese, compaesano di Favria, saluta il giovane scomparso, probabilmente, a causa di un malore improvviso

Il commosso addio a Fabio Sandretto Locanin
Cronaca Rivarolo, 30 Ottobre 2021 ore 13:53

Il commosso addio a Fabio Sandretto Locanin: il ricordo del compaesano di Favria Giorgio Cortese.

Il commosso addio a Fabio Sandretto Locanin

Ciao Fabio, hai lasciato la compagna Martina, mamma Ada e papà Graziano, nonni, parenti ed amici all’improvviso. Apprendere della morte di una persona è sempre triste, ma apprendere della morte di una ragazzo di ventinove anni è un dramma per tutta la Comunità. Una domanda fra tutte affollano la mia mente come quella di tutti che ti hanno conosciuto. Perché a Te? Non ho risposte, ma solo quella di affidarmi alla Fede in Dio e adesso Fabio Tu contempli il suo Volto al quale speriamo di giungere tutti e davanti al quale possiamo ritrovarci un giorno. Nella Bibbia c’è una parola che ricorre più di tutte. Amore. Da essere umano penso che quello che Tu lasci a tutti noi è il Tuo amore per la Vita, per Martina per i genitori e tutti parenti e amici, perché neanche la funerea morte, all'apparenza così vincente su tutto e su tutti, può cantare vittoria sull'amore, anzi, ne esce sconfitta. Caro Fabio mi ricordo quando Ti ho conosciuto alla donazione del sangue, rimarrai nel cuore di tutti noi per sempre il Tuo sorriso, il Tuo modo garbato e educato di presentarti, ma una parola fuori posto. Caro Fabio con le Te la vità è stata una matrigna per strapparti in così giovane età, ma i piani di Dio non non li conosciamo e aveva bisogno di Te lassù nel Paradiso.
Favria, Giorgio Cortese