Il Comune di Lombardore dona un contributo per nuova autopompa per i Vigili del Fuoco

Il Comune di Lombardore dona un contributo per nuova autopompa per i Vigili del Fuoco
Rivarolo, 05 Gennaio 2020 ore 07:23

Il Comune di Lombardore ha donato 1.500euro ai volontari del distaccamento di Bosconero, cui fanno capo anche i territori di Lombardore, Feletto e Rivarossa per l'acquisto di una nuova autopompa per i Vigili del Fuoco.

Una nuova autopompa per i Vigili del Fuoco

Un regalo speciale sotto l’albero di Natale per i pompieri canavesani. Il Comune di Lombardore ha deciso di partecipare con un contributo di 1.500 euro all’acquisto di un nuovo mezzo per i Vigili del Fuoco.

Rottamato il vecchio mezzo

I volontari del distaccamento di Bosconero, cui fanno capo anche i territori di Lombardore, Feletto e Rivarossa, avevano infatti manifestato la necessità di poter avere una nuova autopompa serbatoio, quella che abitualmente vediamo impiegata per lo spegnimento degli incendi e che trasporta, oltre agli operatori, acqua - o altro liquido - in grande quantità e diverse attrezzature. Quella che da tempo avevano in dotazione non poteva più essere utilizzata perché ormai parecchio datata ed è quindi stata rottamata. Si tratta di uno strumento fondamentale per lo svolgimento dell’attività di soccorso che vede partecipi i pompieri sul territorio.

Un ruolo importante quello dei Vigili del Fuoco

La cifra stanziata è importante ma lo è anche il ruolo dei Vigili del Fuoco che molte volte in passato hanno aiutato Lombardore ed i suoi abitanti in situazioni più o meno pericolose. Il loro intervento è spesso decisivo in tante situazioni differenti: dagli incidenti stradali che purtroppo non sono rari sulle strade canavesane, ai cedimenti strutturali, passando per gli incendi di diverso tipo, fino alla ricerca delle persone scomparse. Non dimentichiamo poi che la loro presenza è fondamentale anche in occasione di eventi che potremmo definire un po’ curiosi: per esempio, quando il nostro gatto si arrampica su un albero e non riesce a scendere, quando troviamo un nido di vespe in garage o quando dimentichiamo le chiavi di casa e non possiamo più entrarci. In tutti questi casi, loro sono pronti a raggiungerci e a tenderci la mano.