Menu
Cerca
sanità

Importante accordo di collaborazione fra Asl To4 e Bioindustry Park di Colleretto Giacosa

Obbiettivo identificare attività di studio e operative centrate su tematiche di reciproco interesse legate alle scienze della vita.

Importante accordo di collaborazione fra Asl To4 e Bioindustry Park di Colleretto Giacosa
Cronaca Alto Canavese, 22 Dicembre 2020 ore 09:39

Un importante accordo di collaborazione fra Asl To4 e Bioindustry Park di Colleretto Giacosa è stato siglato ieri, senza alcun onere economico a carico delle parti.

Accordo di collaborazione fra Asl To4 e Bioindustry Park

Tra l’ASL TO4 e il Bioindustry Park Silvano Fumero di Colleretto Giacosa ieri, lunedì 21 dicembre, con una deliberazione della Direzione Generale dell’ASL è stato definito un accordo quadro di collaborazione, senza alcun onere economico a carico delle parti.
Il Bioindustry Park – Parco scientifico e tecnologico specializzato nelle tematiche legate alle scienze della vita e focalizzato sulla salute umana – è una realtà presente sul territorio di riferimento dell’ASL che promuove e sviluppa la ricerca e l’innovazione in ambito biotecnologico.

Le parole del commissario Asl Vercellino

“La nostra mission – spiega il Commissario dell’ASL TO4, dottor Luigi Vercellino – è quella di tutelare la salute della comunità. Proprio per questo, per garantire ai cittadini servizi sempre più efficaci e per affrontare in modo appropriato e innovativo le sfide che i tempi ci impongono, in primis l’attuale emergenza da Covid-19, è necessaria la sinergia con il mondo della ricerca e della biotecnologia del territorio”. E aggiunge: “Come logica conseguenza abbiamo voluto stabilire e formalizzare una relazione con il Bioindustry Park, al fine di identificare attività di studio e operative centrate su tematiche di reciproco interesse legate alle scienze della vita”.

Soddisfazione anche da Bioindustry Park

Anche l’Amministratore delegato di Bioindustry Park, Alberta Pasquero, esprime soddisfazione per l’accordo siglato “In quanto in linea con gli obiettivi della società e poiché apre le porte a diverse opportunità di collaborazione su ambiti di comune interesse”.
I progetti di comune interesse potranno estendersi dalla salute digitale (telemedicina e telediagnostica, medicina di precisione, logistica sanitaria, per fare alcuni esempi) alla promozione di iniziative di sensibilizzazione, formazione, valorizzazione e assistenza tecnica sul tema della salute e dell’economia digitale volte a integrare gli aspetti tecnologici con le esigenze del sistema sanitario e alla condivisione di infrastrutture, strumentazione e servizi, regolamentati da specifici accordi.