Era troppo nervoso...

In casa della cognata 5 Kg di droga: arrestato.

Da un controllo in strada per gli spostamenti anti Covid al ritrovamento nell'abitazione del supermarket di stupefacenti

In casa della cognata 5 Kg di droga: arrestato.
Cronaca Torino, 10 Gennaio 2021 ore 09:07

In casa della cognata 5 Kg di marijuana nascosti dentro un borsone: arrestato

In casa della cognata 5 Kg di “roba”

Tutto nasce da un normale controllo in strada. L’alt con paletta, la freccia per accostare a destra: tutto nomale, insomma. Se non fosse per quel fare un po’ troppo nervoso. Agitato. Insofferente. E c’era un motivo, l’uomo di fatto un corriere della droga, con sé aveva della cocaina.

I controlli

A quel punto partono continuano i controlli dei carabinieri del Comando Provinciale che erano lì in strada  a contrastare, sì, ogni forma di criminalità ma più che altro a controllare il rispetto delle prescrizioni anticovid. Ed è nella zona di  Chieri che si sono imbattuti nel 33enne di Buttigliera D’Asti che poi hanno arrestato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

L’alt

L’uomo, come si diceva, è stato fermato durante un normale controllo su strada. I militari dell’Arma, però, insospettiti dell’atteggiamento del 33enne, hanno deciso di procedere a perquisizione dell’auto e personale e l’uomo è stato trovato in possesso di 50 grammi di cocaina, 800 euro, un telefono cellulare e un mazzo di chiavi di un appartamento a Castelnuovo Don Bosco, provincia di Asti, in uso alla sorella della sua convivente. Alla domanda su che cosa ci facesse con le chiavi della cognata, l’uomo non ha risposto.

La perquisizione

E proprio in quella abitazione, i carabinieri della Compagnia di Chieri hanno trovato un borsone contenente 5 kg di marijuana suddivisi in pacchetti da 500 grammi, 633 grammi della stessa sostanza nascosti in 6 posti diversi della casa, 265 grammi di hashish, una macchina sottovuoto per alimenti, utilizzata verosimilmente per il confezionamento dei sacchetti con lo stupefacente da consegnare ai pusher, e un altro telefono cellulare. Anche la padrona di casa, la cognata di 26 anni, è stata arrestata per detenzione di droga.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità