Valperga

Inaugurate due nuove ambulanze alla Croce Bianca del Canavese

Rinnovato il direttivo a seguito delle votazioni nell’associazione

Inaugurate due nuove ambulanze alla Croce Bianca del Canavese
Alto Canavese, 19 Settembre 2020 ore 11:17

Inaugurate due nuove ambulanze alla Croce Bianca del Canavese.

Inaugurate due nuove ambulanze

Sono state inaugurate due nuove ambulanze alla Croce Bianca del Canavese. Sabato 12 settembre   seguendo le indicazioni sulla prevenzione ai tempi del covid, c’è stata la cerimonia commemorando la memoria della famiglia Macario e Bria, l’altra alla famiglia Oria e Bianco. Era già stato realizzato il restauro della campagnola grazie al contributo dei volontari già in memoria della famiglia Fenoglio Gaddò, Poi la panda in memoria della famiglia Morello e Fenoglio Gaddò e la tenda pneumatica grazie all’impegno dei volontari.

Le donazioni

È stato donato un multiparametrico per l’ambulanza di emergenza da un volontario in memoria del papà.  Nella giornata è stato comunicato inoltre che il vecchio pulmino è stato donato “all’Associazione Andirivieni”, idem per la vecchia ambulanza che è stata donata per il progetto “Pompieri senza frontiere” che andrà nel Mali. Inoltre sono stati consegnati gli attestati del corso 118 ai nuovi volontari. Abbiamo avuto il piacere della presenza a questo evento di Don Alexander Rachiteanu per le benedizioni ringraziandolo per le splendide parole dedicate al mondo del volontariato. Si festeggiavano inoltre i 45 anni dell’associazione e la ristrutturazione dell’immobile,  tali festeggiamenti verranno rimandati a tempi più propizi e alla fine dei lavori che stanno volgendo al termine.

Rinnovato il direttivo

E’ stato rinnovato il direttivo a seguito delle votazioni nell’associazione, di seguito vi comunichiamo nominativi e cariche: presidente Antonio ARCURI,  vice     Luciano COHA, tesoriere  Aurelio CANTARELLA, responsabile   Franco FAVA, segretario    Michela BOETTO.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità