Menu
Cerca

Inaugurato nuovo magazzino comunale

Inaugurato nuovo magazzino comunale a Colleretto Castelnuovo, taglio del nastro anche per il nuovo mezzo di Municipio e Sprar.

Inaugurato nuovo magazzino comunale
Rivarolo, 23 Novembre 2017 ore 08:39

Inaugurato nuovo magazzino comunale a Colleretto Castelnuovo, taglio del nastro anche per il nuovo mezzo del Comune.

Inaugurato nuovo magazzino comunale in Valle

Se le formiche si mettono d’accordo, secondo un antico proverbio, possono spostare un elefante. Lo sanno bene, infatti, nel cuore della Valle Sacra. A Colleretto Castelnuovo l’esecutivo locale, guidato dal vulcanico e infaticabile sindaco Aldo Querio Gianetto, ha centrato un duplice importante obiettivo per migliorare e valorizzare, in termini di servizi e strutture, la vita del paese. Nei giorni scorsi, in via del Pascolo è stato, infatti, inaugurato nuovo magazzino comunale. Si tratta di una new entry importante per il paese.

Così parlò il sindaco

Contemporaneamente è andato il scena il taglio del nastro per il nuovo mezzo a disposizione del Municipio e del Centro Sprar. “L’auto è stata acquistata con fondi Sprar – ha spiegato il primo cittadino Querio Gianetto – Ci abbiamo messo tre anni, ma con impegno, passione e perseveranza siamo riusciti a centrare l’obiettivo. Il nuovo magazzino comunale tra l’altro ci ha consentivo di riqualificare un’area leggermente degradata del paese. Non è stato facile. Siamo inchiodati nelle nostre piccole realtà dall’incapacità di collaborare tra Comuni vicini e dalla burocrazia. E’ un gigante che blocca anche i Comuni virtuosi come il nostro, che hanno un avanzo di bilancio di 200mila euro e ne possono utilizzare meno di 10”.

Piccole grandi opere

Inaugurato nuovo magazzino comunale, ma non solo. L’Amministrazione ha completato, infatti, i lavori di sistemazione del camposanto cittadino. “E’ stato ripristinato tutto il pavimento deteriorato della rampa di accesso. sono stati rifatti i pavimenti interni e le scale che portano alle aree di inumazione – spiega il sindaco – L’ingresso è stato dotato di una nuova copertura e di un nuovo cancello. Entrando a destra si può notare il restauro del muro di cinta. A sinistra si può vedere la nuova area per la dispersione delle ceneri. Nel periodo primaverile quest’ultima verrà completata con la piantumazione delle rose. A buon titolo, allora, potremmo definirlo roseto”. Un ringraziamento particolare è stato, quindi, rivolto dal borgomastro collerettese al segretario comunale, Renzo Lacchi, “per il suo aiuto determinante a ottenere il contributo della Regione che ha permesso l’opera”.