Menu
Cerca

Infermieri in protesta sindacato e Asl To4 ai ferri corti

Fallito il tentativo di conciliazione presso la prefettura di Torino tenutosi tra i vertici dell'AslTo4 e il sindacato NurSind.

Infermieri in protesta sindacato e Asl To4 ai ferri corti
Ciriè, 09 Dicembre 2017 ore 12:38

Infermieri in protesta è fallito il tentativo di conciliazione tra le parti presso la prefettura di Torino.

Infermieri in protesta per le condizioni di lavoro

Fallito il tentativo di conciliazione presso la prefettura di Torino tra i vertici dell’AslTo4 e NurSind, il sindacato delle professioni infermieristiche. Infermieri in protesta. “Erano mesi che aspettavamo risposte alle nostre molteplici richieste. Le abbiamo inviate, infatti, a seguito di numerose criticità nei reparti dei vari presidi ospedalieri dell’azienda. Quasi a voler svilire il confronto presso il prefetto e prendersi gioco dei lavoratori, l’Asl To4, il giorno antecedente all’incontro, ha inviato le risposte alle nostre richieste. Con un documento di due pagine, nel quale ribattendo ai punti che hanno portato alla proclamazione dello stato di agitazione, continua ad ignorare le gravi problematiche che affliggono ormai da tempo gli infermieri ed il resto del personale”. Sono le parole di Giuseppe Summa segretario territoriale NurSind.

Fumata nerissima a Torino

“Al tavolo del prefetto – aggiunge Summa – NurSind ha portato numerose criticità. Ritenendo offensivo l’atteggiamento dell’AslTo4 nei confronti di tutti i professionisti che quotidianamente si fanno in quattro per tappare le falle di un’organizzazione sempre più allo sbando, abbiamo deciso di proseguire lo stato di agitazione”. I sindacati fanno sapere, quindi, che con gli infermieri in protesta porteranno “le gravissime condizioni di lavoro, presso le autorità competenti”.

Nursind all’attacco

Presto inizieranno anche le prime azioni di protesta, presso tutti i presidi ospedalieri dell’Asl To4 e non solo. Lo ha, infatti, annunciato Summa. Infermieri in protesta, quindi. “Non resteremo fermi a guardare dinanzi alle numerose segnalazioni che quotidianamente ci giungono. – concludono dal sindacato – Nonostante addirittura alcuni lavoratori abbiano paura di esporsi, a seguito di intimidazioni da parte di alcuni dirigenti e responsabili. Presto inizieranno anche le prime azioni di protesta, presso tutti i presidi ospedalieri dell’Asl to4 e non solo”.