aggressione

Insulti ai medici e danni agli arredi del Pronto soccorso, ennesimo caso a Cuorgnè | VIDEO

L'uomo già noto alle forze dell'ordine un mese fa era finito nei guai con la giustizia per aver aggredito un infermiere sempre al pronto cuorgnatese.

Cuorgnè, 23 Luglio 2020 ore 14:57


Insulti ai medici e danni agli arredi del Pronto soccorso, l’uomo, già noto alle forze dell’ordine si era reso protagonista di un analogo episodio poche settimane fa sempre a Cuorgnè.

Insulti ai medici e danni agli arredi del Pronto soccorso

Attimi di tensione questa mattina all’ospedale di Cuorgnè, dove poco dopo mezzogiorno sono dovuti intervenire i carabinieri del paese delle due torri insieme ai colleghi di Rivarolo e del nucleo radiomobile di Ivrea. Da una prima ricostruzione di quanto accaduto un paziente, che si trovava al pronto soccorso del nosocomio cuorgnatese per cause in via di accertamento, ha dato in escandescenze mentre attendeva di essere visitato.

Numerosi precedenti

L’uomo, già noto alle Forze dell’ordine, ha iniziato ad aggredire verbalmente l’equipe medica presente e poi è passato dalle parole ai fatti e ha danneggiato alcuni arredi presenti nel triage dell’ospedale: un monitor dell’area, un lavandino, una zanzariera e uno strumento per l’ossigeno.

Intervento dei carabinieri

Sul posto, chiamati dal personale sanitario, sono tempestivamente intervenuti i militari dell’Arma che hanno riportato la calma nel pronto soccorso, bloccando la furia dell’uomo poi condotto in caserma per gli accertamenti del caso.
L’uomo già noto alle forze dell’ordine un mese fa era finito nei guai con la giustizia per aver aggredito un infermiere sempre al pronto cuorgnatese.

LEGGI ANCHE: Infermiere aggredito a Cuorgnè da un paziente

Solidarietà da parte del sindaco

Il sindaco cuorgnatese Beppe Pezzetto ha tenuto a esprimere la propria solidarietà al personale ospedaliero in merito alla vicenda: “Non ci sono parole, appena venuto a conoscenza di quanto accaduto ho immediatamente chiamato il personale del pronto soccorso a cui va tutta la solidarietà mia e di tutta l’amministrazione”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità