Cronaca

Intossicazione da istamina, attenzione al pesce, casi in aumento nelle Asl torinesi

Intensificati i controlli.

Intossicazione da istamina, attenzione al pesce, casi in aumento nelle Asl torinesi
Cronaca Torino, 27 Aprile 2018 ore 16:02

Intossicazione da istamina, torna l'allarme.

Intossicazione da istamina

Negli ultimi giorni si sono verificati diversi casi di intossicazione da sgombroidi. Negli ospedali molte persone si sono recate lamentando  nausea, vomito, dissenteria, forte mal di testa, tutti sintomi riconducibili appunto all'intossicazione da istamina.

Le cause

Nulla che non sia facilmente curabile con antistaminici ma i casi sono stati segnalati alle Asl di riferimento e all’Istituto zooprofilattico di Torino. Le cause dell'intossicazione da istamina sono da ricondursi ad un cattivo stato di conservazione delle carni di tonno in particolare di pesce in generale. Alcune indagini fatte su alcuni campioni prelevati hanno effettivamente evidenziato livelli di istamina particolarmente pericolosi.

I controlli

Ad ogni modo le Asl hanno riportato la cosa alla procura di Torino. Non si esclude che questa possa aprile un'inchiesta per far luce sulla provenienza e la conservazione delle carni.

Già nei giorni scorsi sono stati fatti controlli da parte delle autorità competenti e due locali (un negozio Kebab e un Minimarket) erano stati trovati non in regola con la conservazione del cibo.