Cronaca
tutela e valorizzazione del nuovo Parco

Ivrea: Riqualificazione delle acque del Lago Sirio

Opere di miglioramento del regime di deflusso e definizione della portata ecologica del Lago Sirio

Ivrea: Riqualificazione delle acque del Lago Sirio
Cronaca Ivrea, 29 Ottobre 2022 ore 11:56

Ivrea: Riqualificazione delle acque del Lago Sirio

Riqualificazione delle acque del Lago Sirio

In fase di ultimazione le opere di riqualificazione delle acque del Lago Sirio, uno dei luoghi più amati dagli eporediesi e centro delle strategie di valorizzazione paesaggistica e naturalistica del nostro territorio.
Tali opere sono in gran parte finanziate da un bando regionale  per interventi di riqualificazione dei corpi idrici piemontesi vinto dalla Città di Ivrea, in partenariato con il Comune di Chiaverano e Cascinette d'Ivrea e la Città Metropolitana di Torino,  grazie al quale sono stati assegnati 289.002,96 euro.

Intervento fondamentale

Si tratta di un intervento fondamentale per fermare l'attuale fenomeno di eutrofizzazione del lago, un processo degenerativo che consiste nell’aumento incontrollato di sostanze nutrienti all’interno dell’acqua. Ne sono interessati soprattutto i corpi d’acqua dolce, laghi e fiumi, ma anche le coste marine e si caratterizza con una sovrappopolazione di organismi vegetali, le alghe, dovute all’immissione eccessiva di sostanze nutrienti soprattutto fosforo e azoto. Nel lago Sirio, in particolare, le fioriture delle alghe si sono ripetute con frequenza irregolare rendendo necessari, in alcuni casi, divieti temporanei di balneazione, soprattutto in presenza di cianobatteri. L’eutrofizzazione è stata accelerata, in tempi più recenti, dall’aumento degli inquinanti (detersivi e fertilizzanti).

Posa del tubo di Merati

La riqualificazione delle acque del Lago Sirio consiste nell’installazione di un dispositivo di prelievo ipolimnico e la costituzione di un emissario integrato. Si tratta di un meccanismo in grado di rimuovere l’acqua ricca di nutrienti e i depositi del fondo per migliorane lo stato ambientale in modo da rendere più salubre l’intero ecosistema lacustre.

Il sistema installato, denominato “emissario integrato© del dott. Merati”, necessita di un dislivello adeguato tra lo scarico della tubazione rispetto al livello lacustre, cosicché la risalita dell’acqua del fondale attraverso la tubazione avviene per il principio dei vasi comunicanti e non richiede l’impiego di pompe o di altri dispositivi elettromeccanici di aspirazione. Non sono quindi previsti costi energetici di esercizio.

Della posa e dell’allungamento in acqua, si occupa una squadra di sommozzatori che guida e assicura il corretto allineamento, in galleggiamento, della tubazione e il suo affondamento, garantendo il corretto mantenimento in posizione della tubazione sul fondale e segnalando la posizione con boe che ne indicano il percorso.
Questo intervento di riqualificazione del maggiore dei 5 Laghi di Ivrea, a tutela dell’ecosistema e all’insegna della sostenibilità ambientale, è un tassello particolarmente rilevante nell’ambito del programma di tutela e valorizzazione del nuovo Parco.

Soddisfatti gli Assessori Caffarelli e Balzola

“Si tratta di un'opera di fondamentale importanza per il territorio - commenta l'Assessore all'urbanistica e ai lavori pubblici, Michele Caffarelli - che, proprio in prossimità dell'istituzione del Parco dei 5 Laghi, ne caratterizza nuove prospettive strategiche, per una necessaria progettualità sinergica tra i comuni interessati, la Città Metropolitana e la Regione Piemonte. Ci tengo a ringraziare gli uffici comunali che hanno gestito l'intera operazione, dalla partecipazione al bando regionale alle fasi cantiere”.

“Si avvia al termine il cantiere di posa del tubo di Merati che garantirà un miglior stato di salute delle acque del Lago Sirio. Per effetto del prelievo ipolimnico dei fosfati si aumenterà l’ossigenazione delle stesse che come effetto andrà a limitare l’eutrofizzazione e fioriture delle alghe. Estrema soddisfazione per il lavoro svolto soprattutto dai nostri funzionari dell’Ufficio Tecnico comunale che hanno seguito passo a passo il progetto" dichiara Giuliano Balzola, Assessore all'ambiente.

Seguici sui nostri canali