Menu
Cerca
TRA CONFERME E RIVELAZIONI

La classifica delle App più scaricate del 2020

Boom di TikTok.

La classifica delle App più scaricate del 2020
Cronaca Torino, 08 Marzo 2021 ore 07:02

La classifica per il 2020 in tema di app più scaricate: in ottima posizione un numero significativo di piattaforme utilizzate per il lavoro da remoto. Lo riportano i colleghi di notiziaoggi.it

La classifica per il 2020 in tema di app più scaricate

La pubblicazione della classifica mondiale dedicata alle app più scaricate durante il 2020 da poco concluso, ci offre una buona possibilità per comprendere meglio alcuni meccanismi che riguardano il tema della tecnologia digitale attuale. Non ci sono state grandi sorprese, come si può facilmente vedere, scorrendo la classifica delle app più scaricate durante l’anno che si è da poco concluso. Possiamo vedere infatti come saldamente al comando, vi siano le app che stanno caratterizzando in maniera più evidente e influente questi ultimi tempi.

Conferme e rivelazioni

La conferma di TikTok, ma anche la rivelazione di Zoom e il consolidarsi di una realtà come quella di Telegram, sono piuttosto indicative del periodo che abbiamo vissuto e che stiamo attraversando. Si era parlato in effetti di alcune novità, dal momento che ci si affaccia confrontandosi con un nuovo decennio. Ora, il successo di TikTok non deve offuscare il giudizio su una classifica che vede in ottima posizione un numero significativo di piattaforme utilizzate per il lavoro da remoto, in modalità di smart working, di realtà che ci aiutano a effettuare videoconferenze o tutto quello che viene dal concetto di messaggistica istantanea.

Il boom di TikTok

TikTok vanta al momento oltre 350 milioni di download, con 800 milioni di utenti attivi, numeri che non sono di certo paragonabili con le buone prestazioni di app come Zoom, che viaggiano invece sui 30 milioni di download annuali. Eppure l’Apple Store Best of 2020, indica Zoom addirittura al quinto posto tra le app più scaricate e utilizzate dell’anno. Altre buone performance sono state realizzate anche da WhatsApp, Facebook e Instagram, così come da un sistema di broadcast come quello di Youtube. Non è un caso se almeno a livello nazionale, Youtube si confermi come la piattaforma ideale per gli italiani, nonostante la competitività sul fronte video diventi sempre più agguerrita. In classifica ben posizionate ci sono poi Messenger, Snapchat e Telegram, che raggiunge di fatto il decimo piazzamento.

Le app di giochi online

Numeri differenti ma comunque importanti e apprezzabili arrivano anche per WatchChat 2, mentre ottengono buoni riscontri anche le app di giochi online. Proprio in questo tipo di ottica si collocano realtà come quella di Fantastical, di Caribu e di altre app il cui ruolo è quello di invitare al gioco e alla lettura online. L’utilizzo dei dispositivi mobili per la lettura è in netto aumento, così come il numero di utenti attivi che si collega attraverso smartphone e tablet per tentare la sorte al gioco digitale. Durante il 2020 il numero di persone che giocano alla roulette online ha registrato un aumento significativo per quanto concerne la realtà dei casinò digitali, i quali hanno ottenuto delle buone performance di traffico già durante la seconda parte dell’anno precedente. Tra i giochi più cliccati troviamo quindi la roulette digitale, le slot machine con jackpot progressivi, il gioco di abilità del blackjack. Il tutto oggi ci indica come per il settore del gambling diventi importante oltre a gioco responsabile anche la gestione e la giocabilità attraverso i dispositivi mobili di ultima generazione.

C’è stato un cambio di guardia importante e significativo per il circuito del gioco online, che oggi si valuta in base ai tre principali segmenti: giochi da casinò, eSports, gaming online. Nel corso del 2020 c’è stata una impennata significativa per i consumi dello svago, del divertimento digitale, come si può vedere analizzando i dati delle piattaforme di streaming video. Un circuito che in Italia oggi diventa sempre più importante, specialmente vista la condizione critica dei cinema e delle altre attività audiovisive e videoludiche odierne. Con molta probabilità queste percentuali di dati e di consumo per la tecnologia digitale dovrebbero caratterizzare tutto il 2021, dando continuità all’anno che si è da poco concluso sotto il profilo della tecnologia digitale.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli