"La cosa" muove i primi passi

Numeri impressionanti per il Caselle Open Mall: previsti 12 milioni di visitatori l'anno.

"La cosa" muove i primi passi
Torino, 24 Ottobre 2019 ore 14:41

"La cosa" muove i primi passi. Il Caselle Open Mall non  sarà un centro commerciale ma un "Destination Center". L'amministratore delegato di Aedes Giuseppe Roveda: "Per ora non sappiamo come chiamarlo ma andiamo avanti un passo dopo l'altro".

"La cosa"

Nella tarda mattinata di oggi, giovedì 24 ottobre, l'amministratore delegato  di Aedes ha illustrato  i passi futuri di Caselle Open Mall ricordando che: "Sono ormai   13 anni, esattamente dal 2006, che ne seguiamo la futura realizzazione. Siamo  andati avanti con il passare del tempo con un "format" diverso. Infatti non si può più parlare di un  centro commerciale...". La struttura è anche alla ricerca di un nome:  si potrebbe magari pensare a un concorso pubblico con le scuole casellesi per individuarlo?

"Grande sfida"

Per il sindaco di Caselle Torinese   Luca Baracco, intervenuto all'incontro di Aedes, alla presenza degli amministratori dei  comuni limitrofi e  della Regione Piemonte: "Si tratta di una grande sfida iniziata ormai 20 anni fa. Occasione per il  rilancio economico a Nord di Torino. Il bello viene ora...".

Numeri impressionanti

La futura struttura, su 114 mila metri quadrati, unirà  shopping, food,  sport, uffici e ospiterà  230 negozi (con brand internazionali) con 8 mila posti auto. E quando sarà a  completo "regime"  2500 posti di lavoro per  una previsione di 12 milioni di visitatori l'anno. Grazie anche alla presenza del vicino aeroporto internazionale Sandro Pertini.

I tempi di realizzazione

L'amministratore delegato  Giuseppe Roveda ha auspicato di vedere in azione i primi interventi già  a novembre: "Ma si tratterà di operazioni sul terreno di sottoservizi, tipo bonifica, che si  protrarranno sino a giugno 2020.   Poi quando partirà  il "grande cantiere" prevediamo lavori  dai 24 ai 30 mesi. Per concludersi nel  2022. Eventuali ricorsi amministrativi permettendo...".