Menu
Cerca
Castellamonte

La Cri piange la sua storica centralinista

«Piangiamo una cara amica che per moltissimo è stata una delle nostre colonne portanti»

La Cri piange la sua storica centralinista
Cronaca 13 Dicembre 2020 ore 12:20

La Cri piange la sua storica centralinista Renata Delaurenti.

La Cri piange

Il destino riserva un altro doloroso «tiro mancino» al Comitato di Castellamonte della Croce Rossa Italiana. Il sodalizio, ancora scosso dalla scomparsa dell’ottantenne Elsa Emilia Varello, storica volontaria in servizio nella città della ceramica sin dal 1994, perde un’altra delle sue figure di riferimento. La Cri del paese ma anche l’intera comunità castellamontese piangono, infatti, la scomparsa di Renata Delaurenti, vedova Carbonatto. Sono giorni di lutto e profondo cordoglio in città.

Volontaria

La conosciuta e ben voluta 86enne è stata socia della Croce Rossa per più di 20 anni. «Piangiamo una cara amica – la ricordano dal Comitato di via Marcello Piccoli – Per moltissimo è stata una delle colonne portanti e presenza affidabile del centralino, dove ha dedicato passione, cuore e amore nella gestione dei tanti servizi. Sempre fiera di far parte della Croce Rossa, trattava ogni Volontario e Dipendente come un membro della propria famiglia». Disponibile, gentile, signorile, sorridente, ha vissuto il volontariato nella forma più vera, nel fare senza voler apparire. «

Il ricordo

Grazie Renata dell’immenso amore che ci hai donato, ti ricordiamo tutti con affetto sincero» aggiungono dalla CRI Castellamonte. Renata Delaurenti lascia il nipote Marco e famiglia. La salma dell’86enne volontaria della Croce Rossa riposa ora nel cimitero di Ozegna dove è stata tumulata sabato scorso, 5 dicembre.