Cronaca
Caselle Torinese

L'addio al geometra che guidò la Regione

Ezio Enrietti fu definito il "colonnello di Bettino".

L'addio al geometra  che guidò la Regione
Cronaca Torino, 10 Aprile 2020 ore 08:19

L'addio al geometra che guidò la Regione. Ieri, 9 aprile, la morte del casellese Ezio Enrietti.

L'addio al geometra

Per tutti era il "geometra di Caselle". Ezio Enrietti, classe'36,  è morto ieri, giovedì 9 aprile. Avrebbe compiuto 84 anni il 3 maggio. E' stato esponente del Partito Socialista Italiano, fu definito il "colonnello di Bettino Craxi". Assessore alla Sanità, consigliere regionale in Piemonte, è stato presidente della Regione Piemonte dal 1980 al 1983, carica dalla quale presentò le proprie dimissioni il 18 marzo 1983. Per poi tornare alla vecchia attività  di imprenditore edile a Caselle Torinese. Settore appalti pubblici.

Guai giudiziari

Negli ultimi anni il nome di Ezio Enrietti era tornato alla ribalta. Ma a livello giudiziario. Nel primo caso per  i lavori del nuovo  grattacielo della Regione progettato dall'architetto Fuksas. La Procura torinese lo aveva accusato di  falso, abuso di ufficio e corruzione. Ma tutte le accuse erano poi state respinte dal giudice che assolse tutti gli imputati. Il geometra di Caselle era ancora finito nel  mirino dei magistrati torinesi per l'inchiesta sulle dimore storiche del Piemonte. Alla fine, era il 2014,  ne uscì patteggiando  1 anno e 6 mesi.