Cronaca

Lanciano gelatiera e chiave inglese dal furgone in corsa contro i finanzieri

Per sfuggire all'auto della Finanza hanno scagliato dal furgone prima una gelatiera e poi la chiave inglese. Nella serata di venerdì, una pattuglia della Compagnia della Guardia di Finanza di Biella, in servizio di controllo del territorio, interveniva per sventare un furto di materiale per la ristorazione che tre/quattro soggetti stavano cercando di portare a termine in un’azienda di Villanova Biellese. I malviventi, dopo l’effrazione del portone del magazzino del negozio, erano intenti a caricare su di un furgone la refurtiva. Vistisi scoperti, si davano immediatamente alla fuga.

Lanciano gelatiera  e chiave inglese dal furgone in corsa contro i finanzieri
Cronaca Ivrea, 24 Luglio 2017 ore 10:18

Per sfuggire all'auto della Finanza hanno scagliato dal furgone prima una gelatiera e poi la chiave inglese. Nella serata di venerdì, una pattuglia della Compagnia della Guardia di Finanza di Biella, in servizio di controllo del territorio, interveniva per sventare un furto di materiale per la ristorazione che tre/quattro soggetti stavano cercando di portare a termine in un’azienda di Villanova Biellese. I malviventi, dopo l’effrazione del portone del magazzino del negozio, erano intenti a caricare su di un furgone la refurtiva. Vistisi scoperti, si davano immediatamente alla fuga.

Per sfuggire all'auto della Finanza hanno scagliato dal furgone prima una gelatiera e poi la chiave inglese
Nella serata di venerdì, una pattuglia della Compagnia della Guardia di Finanza di Biella, in servizio di controllo del territorio, interveniva per sventare un furto di materiale per la ristorazione che tre/quattro soggetti stavano cercando di portare a termine in un’azienda di Villanova Biellese. I malviventi, dopo l’effrazione del portone del magazzino del negozio, erano intenti a caricare su di un furgone la refurtiva. Vistisi scoperti, si davano immediatamente alla fuga. A bordo del furgon (risultante registrato in capo ad un soggetto già noto alle Forze dell’Ordine quale intestatario di autovetture utilizzate per la perpetrazione di furti e rapine) i delinquenti si dirigevano in direzione di Vercelli. Raggiunta località Crocicchio (VC)si indirizzavano verso il casello autostradale di Carisi (VC). Uno di loro, improvvisamente, apriva il portellone posteriore del furgone e  faceva cadere a terra una scatola metallica di grosse dimensioni, contenente un macchinario professionale di notevole valore per  la produzione di gelati, con il chiaro intento di colpire, per bloccarla, l'autovettura con a bordo i militari. L’inseguimento da parte della pattuglia proseguiva anche lungo il tratto autostradale che il camioncino nel mentre aveva repentinamente imboccato, Nel corso della concitate fasi di tallonamento il conducente del mezzo inseguito frenava improvvisamente ed innestava la marcia indietro con la chiara intenzione di voler speronare l'auto con a bordo i finanzieri. A tal punto, giunti ormai i due veicoli a pochi metri di distanza, uno degli occupanti lanciava in direzione dell’auto di pattuglia un oggetto da scasso (martello o chiave inglese) che ne andava a frantumare il parabrezza.  I militari, incolumi e poco oltre rinvenivano, nella corsia d’emergenza, il furgone privo degli occupanti che,  frattanto si erano dati alla fuga a piedi nelle campagne circostanti l'autostrada.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter