Cronaca

Lockdown restrizioni nuove ogni giorno che passa...

Lockdown restrizioni nuove ogni giorno che passa...
Cronaca Rivarolo, 07 Novembre 2020 ore 09:46

Lockdown restrizioni nuove che si scoprono man mano che i giorni passano e il decreto viene vivisezionato in ogni sua parte. E le sorpres

2020-11-07 09.42.13
Foto 1 di 4
Dpcm_20201103_aree
Foto 2 di 4
2020-11-07 09.42.20
Foto 3 di 4
Dal ministero
Foto 4 di 4

Ecco cosa fare in caso di necessità di spostamento

Ecco cosa fare in caso di necessità di spostamento

e non mancano.

Lockdown restrizioni nuove

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il nuovo Dpcm firmato il 3 novembre scorso dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte contenente ulteriori misure stringenti per contrastare la diffusione del nuovo coronavirus. Le nuove misure sono state assunte in seguito all’analisi dei dati epidemiologici sulla diffusione dell’epidemia.

Tre aree

Il Decreto individua tre aree, corrispondenti ad altrettanti scenari di rischio, per le quali sono previste misure modulari. Nella fascia riservata alle Regioni a rischio di massima gravità, con scenario 4 (cosiddetta area rossa) sono concentrate le misure più restrittive; nella fascia per le Regioni a rischio alto ma compatibili con lo scenario 3 (cosiddetta area arancione), sono previste misure lievemente meno restrittive, nella terza fascia, quella per tutto il territorio nazionale, rientrano le restanti Regioni (cosiddetta area gialla).

Le Regioni

L’inserimento, o l’uscita, di una Regione all’interno di una delle aree, con la conseguente applicazione delle misure previste per quello specifico livello di rischio, avverrà con Ordinanza del Ministro della Salute, sentiti i presidenti delle Regioni interessate, e dipenderà dal coefficiente di rischio raggiunto dalla Regione, certificato dal Report ufficiale dell’Istituto Superiore di Sanità in base a specifici parametri, e dall’andamento della curva epidemica. Le misure contenute nel Dpcm entrano in vigore il 6 novembre e restano vigenti fino al 3 dicembre. Nello specifico nell'area gialla sono attualmente ricomprese le seguenti Regioni: Abruzzo, Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Molise, Province di Trento e Bolzano, Sardegna, Toscana, Umbria, Veneto. Nell'area arancione: Puglia, Sicilia. Nell'area rossa: Calabria, Lombardia, Piemonte, Valle d'Aosta.

I cartelli

Nell'infografica che pubblichiamo all'interno di questo articolo, ecco in sintesi cosa ci è consentito fare, in particolare a noi piemontesi inseriti nella zona rossa, e cosa no soprattutto dal punto di vista degli spostamenti.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter