Cronaca

Mathi, addio a Luigi Gai, ex amministratore della Cartiera

Entrò in azienda come operaio, raggiungendo i massimi livelli per la sua preparazione e abilità nel settore in cui lavorava.

Mathi, addio a Luigi Gai, ex amministratore della Cartiera
Cronaca Ciriè, 04 Aprile 2018 ore 18:00

Mathi, addio a Luigi Gai, ex amministratore della Cartiera.

Mathi, addio a Luigi Gai, ex amministratore della Cartiera

Cordoglio in paese per la scomparsa di Luigi Gai. L'ex amministratore delegato della cartiera Ahlstrom- Bosso si è spento martedì 27 marzo, all'età di 76 anni accudito dalla moglie Carla e dalla figlia Paola. Racconta la moglie Carla: “Mio marito era una persona a cui non piaceva apparire. Faceva tutto in silenzio e non amava parlare di ciò che faceva agli altri”.

Nato a Torino, si trasferì a Mathi all'età di 13 anni

Luigi nasce a Torino, ma a 13 anni si trasferisce a Mathi dove il padre trova lavoro in cartiera. Dopo il diploma, viene assunto nell'allora cartiera Bosso. Sono gli anni '60 e l'Italia sta conoscendo il periodo del “boom economico”. Nel 1967 convola a nozze con Carla e nel 1972 si trasferisce a Ciriè. Nel mese di settembre dell'anno scorso ha festeggiato cinquant'anni di matrimonio. Luigi raggiunge i massimi livelli nella sua professione. Entrato in azienda come operaio arriva a ricoprire tutti i ruoli, fino ai massimi livelli. A nemmeno 30 anni diventa direttore commerciale. Nel 1995 è amministratore delegato. Proprio in quell'anno riceve la rosa bianca, importante onorificenza finlandese. Ha assistito a tutte le trasformazioni dell'azienda nel corso dei cinquant'anni di lavoro all'interno della stessa ditta. Gli piaceva molto svolgere la sua professione. Perciò ha imparato diverse lingue per girare tutto il mondo .

Sport e fotografia erano le sue passioni

Nel tempo libero Luigi si dilettava in attività inerenti allo sport e alla fotografia. Da giovane giocava a scacchi, a tennis e sciava. Inoltre, si dilettava di fotografia. Da anni era iscritto al circolo culturale “Ars et Labor” di Ciriè. Di frequente proiettava le immagini che scattava nei suoi viaggi in luoghi lontani. Gli piaceva leggere e recarsi in Africa, soprattutto in Kenya. Per alcuni anni è anche stato dirigente del Mathi Calcio. Le esequie si sono tenute mercoledì 28 marzo, nella chiesa di “San Mauro Abate”.