Medico del Pronto soccorso condannato a seguito della morte di un paziente

Cuorgnè. Di 5 mesi la pena inflitta al medico del Pronto soccorso di Cuorgnè per la morte di un paziente, il 41enne Paolo Monteu Saulat.

Medico del Pronto soccorso condannato a seguito della morte di un paziente
Cronaca 30 Settembre 2016 ore 21:53

Cuorgnè. Di 5 mesi la pena inflitta al medico del Pronto soccorso di Cuorgnè per la morte di un paziente, il 41enne Paolo Monteu Saulat.

Cuorgnè. Di 5 mesi la pena inflitta al medico del Pronto soccorso di Cuorgnè, Roberto Scala, 53 anni, a seguito della morte   di un paziente, il 41enne Paolo Monteu Saulat avvenuta ne 2011. Il 41enne aveva effettuato due accessi al Pronto soccorso di Cuorgnè: uno all'inizio, l'altro alla fine di agosto. Già secondo il medico legale incaricato dall’accusa, l'uomo deceduto per un’ischemia cardiaca poteva essere salvato.  «Se nella visita precedente all’ultimo ricovero in Pronto soccorso, fosse stata meglio analizzata la sua situazione clinica», aveva precisato il consulente sentito in aula  davanti al giudice di Ivrea. E il magistrato venerdì 30 settembre ha pronunciato il verdetto di condanna.