Progetti

Mercato settimanale della Terra e della Biodiversità di San Giorgio

Con Città metropolitana di Torino e Coldiretti provinciale nell’ambito di Alcotra SociaLab

Mercato settimanale della Terra e della Biodiversità di San Giorgio
Cronaca Alto Canavese, 19 Giugno 2021 ore 11:24

Mercato settimanale della Terra e della Biodiversità di San Giorgio Canavese.

Mercato settimanale

Si arricchisce con una importante «new entry» il Mercato Settimanale della Terra e della Biodiversità di San Giorgio Canavese. Riuscito taglio del nastro, alle presenza del sindaco del paese, Andrea Zanusso, per l’apertura della nuova via dedicata ai produttori. Riprende così da martedì 15 giugno a San Giorgio Canavese,  l’iniziativa del mercato settimanale della terra e della biodiversità.

Il progetto

«Si tratta di un progetto di valorizzazione territoriale e riattivazione della comunità patrocinato dalla Città metropolitana di Torino e Coldiretti provinciale nell’ambito del progetto Alcotra SociaLab - spiegano da Città Metropolitana - San Giorgio Canavese ha una grande tradizione mercatale, sin dai primi del Novecento, quando il borgo, grazie alla sua posizione, era un punto nevralgico per gli scambi commerciali tra le valli Orco e Soana, il Calusiese, il Chivassese e l’Eporediese. Il mercato era un momento sostanziale per la comunità. Con la consapevolezza dell’importanza di questa tradizione, è nato il progetto di rinnovamento del mercato rionale. Il Comune di San Giorgio Canavese ha promosso l’ampliamento dell’area mercatale allo scopo di ospitare produttori locali, selezionati, con materie prime di eccellenza».

Gli obiettivi

Obiettivo di SociaLab, uno dei quattro progetti singoli del Piter Graies, è la creazione di luoghi condivisi finalizzata al miglioramento della qualità, sostenibilità e vicinanza dei servizi alla popolazione. In quest’ottica rientra anche l’iniziativa mercatale di San Giorgio Canavese, che contribuisce al benessere della popolazione, all’educazione alimentare, al rilancio della produzione locale. All’inaugurazione hanno partecipato oltre ai referenti della Città Metropolitana e i referenti di Coldiretti, entrambi partner nel progetto, anche i rappresentanti del CISS-AC, che collaborano al progetto, e il direttore della Casa di Riposo di San Giorgio Canavese,