Menu
Cerca

Morte bianca al centro profughi di Montalenghe

Montalenghe. Contrariamente a quanto ipotizzato inizialmente si è trattato di una morte in culla e non della presunta fuga di monossido di carbonio.

Morte bianca al centro profughi di Montalenghe
Cronaca 03 Marzo 2017 ore 21:45

Montalenghe. Contrariamente a quanto ipotizzato inizialmente si è trattato di una morte in culla e non della presunta fuga di monossido di carbonio.

Montalenghe. Contrariamente a quanto ipotizzato inizialmente si è trattato di una morte in culla e non della presunta fuga di monossido di carbonio. Questa prima e sommaria ricostruzione è stata dovuta alla scena trovata dalle prime richiedenti asilo accorse nella camera dove si trovava la bimba di pochi mesi. A terra c’era infatti la madre insieme all’amica solta accudire la piccola, prive di sensi. I successivi accertamenti hanno invece stabilito come il decesso della neonata sia stato provocato da un’insufficienza respiratoria provocata da precedenti complicanze: appena qualche settimana fa la bimba di pochi mesi aveva già dovuto ricorrere alle cure dei medici. Sul posto a seguito dell’allarme imputato ad una possibile fuga di gas sono intervenuti anche i vigili del fuoco, poi rientrati una volta escluso alcun pericolo in tal senso. Il corpo della piccina, nata pochi mesi fa, è stato composto alla medicina legale di Strambino. 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli