Menu
Cerca

Morto il gatto a cui hanno sparato in frazione Salto

Tiger (come avevano deciso di chiamarlo i bravissimi e attivissimi volontari de “i gatti delle Vibrisse Onlus di rivarolo Canavese) purtroppo non ce l'ha fatta, nonostante le cure e l'amore ricevuti è morto.

Morto il gatto a cui hanno sparato in frazione Salto
Cronaca 21 Settembre 2017 ore 16:58

Tiger (come avevano deciso di chiamarlo i bravissimi e attivissimi volontari de “i gatti delle Vibrisse Onlus di rivarolo Canavese) purtroppo non ce l’ha fatta, nonostante le cure e l’amore ricevuti è morto.

Tiger (come avevano deciso di chiamarlo i bravissimi e attivissimi volontari de “i gatti delle Vibrisse Onlus di rivarolo Canavese) purtroppo non ce l’ha fatta. La tremenda e dolorosa notizia arriva direttamente dal web. Nonostante le cure e l’amore ricevuti, è morto lo sfortunato gatto dal manto rossiccio e gli occhietti vispi a cui avevano sparato un paio di settimane fa a Salto, frazione di Cuorgnè. “Purtroppo, anche questa volta ha vinto la crudeltà umana” hanno scritto sui social le tante persone che si erano prodigate per salvare il povero micino. La fredda cronaca è quella dell’ennesimo gatto a cui hanno sparato. Era stata una ragazza che passava di lì a notarlo. Quando lo ha visto ha pensato che fosse stato investito da un’auto. Il gatto era ferito alla bocca. Dopo vari tentativi era riuscita a farlo entrare dentro casa, chiedendo poi aiuto alle volontarie dell’Associazione “I Gatti delle Vibrisse” che l’hanno indirizzata al dottor Luca Valetto di Forno. E’ stato il veterinario a scoprire che al gatto era stato sparato con una carabina. La mandibola era praticamente distrutta ed il tessuto circostante già in necrosi al momento del ricovero. Nonostante le premurose cure e gli interventi chirurgici per cercare di rimediare non si è riusciti a salvare la vita al povero felino, vittima di un gesto atroce e senza giustificazioni.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli