Tragedia in montagna

Muore la compagna di escursione, alpinista sancarlese si salva

Le due donne erano in fase di discesa causa il maltempo in quota.

Muore la compagna di escursione, alpinista sancarlese si salva
Ciriè, 28 Agosto 2020 ore 08:51

Muore la compagna di escursione, alpinista sancarlese si salva. Tragedia sul versante francese del Monte Bianco (foto di archivio).

Muore compagna di escursione

Ancora una tragedia della montagna. Ieri, giovedì 27 agosto 2020 sul versante francese del massiccio del Monte Bianco, a oltre 3.600 metri di quota. L’alpinista di 41 anni, di Mezzolombardo in provincia di Trento, è morta precipitando dall’Aiguille Entrèves, sul versante francese del massiccio del Monte Bianco.  L’incidente è avvenuto poco dopo le 12,30, sul confine italo-francese. A dare l’allarme la compagna di cordata, di San Carlo Canavese, rimasta illesa, ma sotto choc.

Ricostruzione incidente

Le due alpiniste avrebbero sbagliato itinerario mentre stavano cercando di scendere di quota prima dell’arrivo del maltempo. Ad un tratto  un ancoraggio ha ceduto e la donna trentina è precipita per oltre 40 metri finendo nel crepaccio. All’incidente, oltre alla compagna di escursione, hanno assistito anche guide alpine italiane e francesi.

Aperta inchiesta

Le due alpiniste erano partite da Courmayeur, salendo con la Skyway, per poi dirigersi verso l’Aiguille d’Entrèves. Erano bene attrezzate ed esperte. Sul posto è intervenuto il Peloton d’haute montagna di Chamonix che ha recuperato il corpo e l’ha trasportato a valle. Adesso sarà l’inchiesta  a dover chiarire la dinamica dell’incidente.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità