Cronaca
Valle Sacra

Muradur & Buscarin: mascherine in dono a cittadini e vigili del fuoco

Senza pensarci troppo e senza tentennamenti di sorta, si sono rimessi in gioco per dare una mano alla loro Valle e al Canavese.

Muradur & Buscarin: mascherine in dono a cittadini e vigili del fuoco
Cronaca Castellamonte, 02 Maggio 2020 ore 15:58

Ancora una bella iniziativa solidale dei ragazzi del gruppo Muradur & Buscarin, che hanno donato delle mascherine ai Comuni della Valle Sacra e ai vigili del fuoco del territorio.

Muradur & Buscarin

Non preoccuparti dei numeri, diceva Madre Teresa di Calcutta, «aiuta una persona alla volta e inizia sempre con le persone vicino a te». Un suggerimento prezioso fatto proprio dai canavesani Riccardo Perono, Andrea e Fabrizio Fegatelli, Davide e Paolo Sacchetto, Massimo Giacobina, Luca Fenoglio, Giorgio Cagninej, Diego Bertello, Gianni Verdaglio, Dario Cesare e Andrea Monteu. Sono i componenti dell’affiatato e storico gruppo dei «Muradur & Buscarin» della Valle Sacra. Dopo aver aiutato con i proventi della tradizionale «Cena dei Muradur & Buscarin» negli anni passati le scuole del territorio, dato un prezioso contributo per sostenere il grande sogno del piccolo cuorgnatese, Loris Augusti, di tornare a camminare, e dopo aver consegnato, a gennaio 2019, nelle mani dei sindaci dei 5 Comuni della Valle Sacra altrettanti defibrillatori, i ragazzi dal cuore d’oro sono tornati.

Iniziativa solidale

Senza pensarci troppo e senza tentennamenti di sorta, si sono rimessi in gioco per dare una mano alla loro Valle e al Canavese. Si sono confermati “campioni” di solidarietà, dimostrando una volta di più profondo senso civico, grande maturità, impegno e voglia di aiutare il prossimo. I «Muradur & Buscarin» hanno donato 150 mascherine ai Comuni locali e ai distaccamenti di Cuorgnè e Castellamonte dei vigili del fuoco volontari. «Siamo tornati – spiegano dal sodalizio valligiano – Ci siamo rimessi in gioco per sostenere seriamente chi si trova in un momento di bisogno e, in particolare, la nostra amata Valle. Tutti uniti, senza troppe parole, abbiamo deciso di dare un aiuto concreto. Abbiamo subito pensato come idea alle mascherine da acquistare e donare ai Comuni e ai nostri vigili del fuoco, che sono sempre presenti per la popolazione con i loro importanti interventi. E’ stato un piccolo passo in più per cercare di uscire, ci auguriamo, al più presto da questa emergenza epidemiologica che ha colpito l’Italia e non solo». Calcolatrice alla mano, sono state consegnate, nei giorni scorsi, 30 mascherine a Borgiallo e altre 30 a Colleretto Castelnuovo, 20 a Cintano, Chiesanuova e Castelnuovo Nigra, più 15 «dispositivi di protezione individuale» sia ai pompieri cuorgnatesi che a quelli del paese della ceramica.