No alla manifestazione fascista a Ivrea

Alla vigilia della Festa della Repubblica (domenica 2 giugno) nonché in concomitanza in città del festival letterario la Grande Invasione.

No alla manifestazione fascista a Ivrea
Ivrea, 25 Maggio 2019 ore 13:25

No alla manifestazione fascista a Ivrea, lo chiede il Pd in vista dell’evento del prossimo 1 giugno.

No alla manifestazione

Il Pd chiede al sindaco i Ivrea Stefano Sertoli di dire no alla manifestazione fascista a Ivrea in programma sabato prossimo 1 giugno. Alla vigilia della Festa della Repubblica (domenica 2 giugno) nonché in concomitanza in città del festival letterario la Grande Invasione.

L’iniziativa di Rebel Firm

Sabato prossimo verrà infatti  inaugurata la nuova sede di Rebel Firm. E per l’occasione arriveranno in città Dodici Raggi di Caidate, alcuni esponenti di Sinslai, e il gruppo Decima Badler.

Il commento del Pd di Ivrea

«Gruppi di ispirazione neofascista – ha stigmatizzato il capogruppo del Pd Maurizio Perinetti – Tant’è che alcuni esponenti hanno avuto guai con la giustizia per aver tentato di ricostruire il partito fascista, oltre ad ispirarsi al nazionalsocialismo di Adolf Hitler». E nella missiva ha aggiunto: «Siamo fortemente preoccupati per lo strisciante, ma continuo, incremento di presenze e di espressioni pubbliche di gruppi che nel nostro Paese si ispirano a principi e contenuti di stampo neofascista; principi assolutamente contrari e vietati dalla nostra Costituzione della Repubblica, nata dalla lotta di liberazione partigiana».

L’appello al sindaco

Perinetti ha dunque chiesto un intervento del sindaco al fine di «evitare lo svolgersi di una manifestazione di organizzazioni dichiaratamente d’ispirazione fascista e che potrebbero esporre la città a comportamenti ed espressioni violente. Sono intervenute anche 27 associazioni di Ivrea per dire no.

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve