No all'obbligo vaccini, Ivrea tappezzata da volantini CLVI

"Sì alla libertà di scelta, sì all'accesso all'istruzione".

No all'obbligo vaccini, Ivrea tappezzata da volantini CLVI
Ivrea, 21 Ottobre 2018 ore 11:19

No all'obbligo vaccini, la protesta del Comitato Libertà vaccinale Ivrea.

No all'obbligo vaccini

Il CLVI (Comitato Libertà vaccinale Ivrea) ieri ha diffuso per tutta la città alcuni volantini per protestare conto l'obbligo vaccinale. "Per la tutela della libera scelta terapeutica e per una scuola senza discriminazioni" si legge, e poi ancora: "No all'obbligo vaccinale, no alle esclusioni scolastiche", e infine: "Sì alla libertà di scelta, sì all'accesso all'istruzione".

Il motivo

La protesta nasce dalla notizia dell'espulsione di sei bambini dalla scuola dell'infanzia di Castellamonte. Inoltre nei giorni scorsi, dopo l'approvazione del decreto milleproroghe sono stati registrati altri casi a Banchette e Settimo Torinese.

Violata la costituzione

Il comitato evidenzia il fatto che, a suo dire, venga violata la costituzione italiana. Inoltre sotto accusa viene messo anche l'attuale Governo per "aver fatto promesse che poi non sono state mantenute solamente per accaparrarsi voti e i cittadini non sono stati tutelati". "Noi siamo per la libertà e l amore - fanno sapere - quindi la discriminazione è assurda. Gli immunodepressi non sono di certo in pericolo per colpa dei non vaccinati perché i virus nell'aria sono milioni".