NOLE

Nole: due nuovi vigili per la Polizia Locale

Si tratta di Matteo Ponzani, 28 anni e Mirko Di Benedetto, 26 anni. Piazzati ai primi posti della graduatoria, hanno dimostrato impegno nello studio ed hanno superato brillantemente la selezione

Nole: due nuovi vigili per la Polizia Locale
Ciriè, 29 Ottobre 2020 ore 15:00

Nole: due nuovi vigili per la Polizia Locale

Nole: due nuovi vigili per la Polizia Locale

Due nuovi vigili per la Polizia Locale nolese guidata dal comandante Marco Ortalda. Continua l’evoluzione della Polizia Locale di Nole, che in questi ultimi tempi ha visto importanti novità su più fronti. E da qualche giorno infatti che hanno preso servizio due nuovi agenti, a seguito dell’accordo siglato con il comune di Ivrea per l’utilizzo della graduatoria di concorso. Molto soddisfatto il Comandante della Polizia Locale: «Sono due ragazzi molto preparati e soprattutto molto motivati, che stanno affrontando la nuova esperienza nel migliore dei modi. Si tratta di Matteo Ponzani, 28 anni e Mirko Di Benedetto, 26 anni. Piazzati ai primi posti della graduatoria, hanno dimostrato impegno nello studio ed hanno superato brillantemente la selezione, che tra l’altro prevedeva delle prove fisiche ed una valutazione di un esperto psicologo». La Polizia Locale è chiamata sempre più a dare risposte ai cittadini su più fronti, sia in materia si sicurezza urbana sia in riferimento al grande impegno per fronteggiare l’emergenza epidemiologica. Queste attività si affiancano al lavoro di routine, che impegna gli agenti in modo importante ed ultimamente infatti, il servizio esterno è stato garantito solo quando vi erano delle situazioni particolari e per l’emergenza Covid. Il sindaco Luca Bertino sottolinea: «Ora i nuovi agenti dovranno frequentare il corso di formazione regionale di tre mesi, obbligatorio per tutta la Polizia Locale piemontese, ma stiamo già lavorando per garantire al termine della formazione un servizio costante così come ci viene richiesto dalla cittadinanza. Ringrazio inoltre il consigliere comunale Antonio Adamo, con il quale questo processo evolutivo ha avuto inizio». Su questo aspetto ha le idee molto chiare il Comandante Ortalda: «a regime, una volta che l’organico del Comando sarà di cinque operatori (sui sette previsti dai parametri regionali) tutti abilitati ai servizi esterni, si potranno riprogrammare i turni di lavoro in modo da garantire maggiore presenza sul territorio: stiamo lavorando per raggiungere questo obiettivo, che non è immediato ma vede l’impegno di tutti e ringrazio l’Amministrazione per aver assunto importanti decisioni finalizzate alla modernizzazione del servizio».

 

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità