Cronaca
NOLE

Nole: il nuovo parcheggio potrebbe essere così

A proporlo al sindaco Luca Bertino sono i consiglieri del gruppo di opposizione «Costruire Futuro». L'area verrebbe realizzata in un terreno lungo la strada Provinciale, davanti al cimitero e a pochi metri dalla piazza centrale

Nole: il nuovo parcheggio potrebbe essere così
Cronaca Ciriè, 19 Marzo 2021 ore 11:31

Nole: il nuovo parcheggio potrebbe essere così

Nole: il nuovo parcheggio potrebbe essere così

I numeri parlano chiaro e, se si guarda il progetto, anche esteticamente è bello e pare anche funzionale. Si tratta del parcheggio ideato e progettato dai consiglieri del gruppo di opposizione «Costruire Futuro», cosi come lo «Spazio Giovani» di via Grazioli. L'area parcheggio nolese è pronta al confronto e alla discussione in Consiglio comunale. Qualche dato numerico? Lo spazio a disposizione è pari a 3.400 metri quadrati ed è adiacente alla strada Provinciale 2 a all'incrocio verso Rocca e Corio. Un terreno in vendita da molto tempo che sul Piano Regolatore è già classificato come “edificabile”.

Oltre 50 posti auto vicinissimi alla piazza centrale

«Crediamo che, se realizzato su quel terreno, si otterrà un parcheggio funzionale e accessibile, con particolare attenzione ai cittadini di Vauda e Buretta – commentano i consiglieri coordinati dal capogruppo Walter TogniSi potrebbero realizzare dai 45 ai 55 posti auto, con un costo minimo di 7.000 euro a parcheggio. Esattamente l'80% in meno rispetto a quelli previsti dall'Amministrazione Bertino in via San Sebastiano dove gli spazi a parcheggio che si andranno a realizzare saranno 20 con un costo totale di 700.000 euro, quindi 35.000 euro a posto auto. La maggioranza sembra non accorgersi che esistono altre soluzioni, sotto gli occhi di tutti e a costi molto inferiori. Il parcheggio da noi proposto disterebbe 160 metri da piazza Vittorio Emanuele, 150 metri dal cimitero e 20 metri dal progetto di piste ciclo-pedonali “Ve.La” che sarà presto realizzato».

Anche la fermata del bus sarebbe sistemata in maniera più sicura

Ma c'è di più. «Una sistemazione di quest'area permetterebbe prima di tutto di spostare in posizione sicura la fermata del bus Gtt che adesso è troppo vicina all'incrocio e troppo addossata alla strada – proseguono i consiglieri – Si garantirebbe in questo modo uno spazio di sosta per i grandi mezzi e di attesa più comoda per i viaggiatori. Il parcheggio sarebbe uno snodo di interscambio ottimale auto-bus. Allo stesso modo si offrirebbe una base solida per l'accesso alla rete ciclo-pedonale Ve.La che secondo i progetti della Giunta, passerà proprio in via Rocca. Questo consentirebbe di lasciare l'auto e prendere la bicicletta. Inoltre il progetto che immaginiamo, presa la dovuta attenzione alla vicinanza per il nucleo antico del paese: tra lo spiazzo e le case prevediamo un'area verde cuscinetto e un vialetto ciclopedonale che colleghi il parcheggio con il vicolo Levante, da cui si potrà accedere facilmente al centro. Infine – concludono i consiglieri – questo parcheggio sarebbe spazio supplementare per il cimitero nei giorni e nelle occasioni di maggiore affluenza. La mancanza cronica di parcheggi nel centro storico nolese unita ad una viabilità che, a partire dal senso unico di via Bertetto, ha bisogno di una totale riqualificazione, rischia di di rendere meno appetibile recarsi a Nole, fermarsi nei negozi e banalmente anche solo spendere tempo nella nuova piazza».