Nole: telecamere, ecco dove verranno collocate

Telecamere non solo per la sicurezza ma anche come web cam di ripresa 24 ore su 24 per far conoscere il paese

Nole: telecamere, ecco dove verranno collocate
Ciriè, 19 Dicembre 2019 ore 11:43

Nole: telecamere, ecco dove verranno collocate.

Nole: telecamere, ecco dove verranno collocate

Videosorveglianza: le telecamere e le zone dove collocarle sono già state definite. Ma prima di avviare il progetto di videosorveglianza occorre avere un apposito regolamento per gestirlo. «Il regolamento che andiamo ad approvare è un insieme di regole inerenti alla privacy, alla tipologia delle telecamere e al loro funzionamento – ha illustrato il consigliere di maggioranza Antonio Adamo – Le zone in cui verranno collocate sono il cimitero, via Volontari del Sangue dove c’è il peso pubblico, il semaforo sulla provinciale, la Casa delle Associazioni, piazza Vittorio Emanuele, la scuola Media, le due Elementari, il parcheggio della Materna, piazza Piovano Rusca, zona San Vito, via Monea dove c’è l’ecostazione».

Più controlli ai varchi di accesso al paese

«Il progetto di videosorveglianza comprende anche la collocazione delle telecamere ai varchi di accesso al paese che alcuni Comuni stanno mettendo in funzione? Mi risulta che i carabinieri di Mathi siano in attesa dell’avvio di questo progetto» ha domandato il consigliere di opposizione Walter Togni. «Sì, in parte è anche quello – ha risposto Adamo che ha seguito fin dall’inizio il progetto di videosorveglianza – Il ritardo nell’avvio è dipeso dal fatto che abbiamo dovuto adeguarci alle normative. Dobbiamo realizzare degli interventi e ci auguriamo entro fine anno di mettere a punto i collegamenti. La collocazione degli occhi elettronici ai varchi del paese è il primo intervento che verrà realizzato poi passeremo ai parchi gioco. La spesa è grande e il lavoro deve essere fatto a tappe. Inizialmente insieme ai carabinieri erano state individuate zone del paese dove era stato richiesto di collocare le telecamere. Zone che, adesso, pare non siano più necessarie. Stiamo valutando anche di utilizzare le telecamere non solo per la sicurezza, ma di sfruttarle per una web cam del paese che possa presentare il paese 24 ore su 24».

Anche convenzioni tra il Comune e i privati

Si sta valutando anche di stringere convenzioni con i privati che decidessero di collocare personalmente le telecamere autorizzando l’utilizzo alla visione delle immagini anche a Comune e Forze dell’Ordine.

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve