Menu
Cerca
Ridipinti i box presenti sulla Provinciale

Nuovi colori per la Valle Fantastica e Ingria accendono la primavera

La bravura di Nicholas e Leonardo ha permesso di dare una nuova immagine, fresca e ricca di pathos.

Nuovi colori per la Valle Fantastica e Ingria accendono la primavera
Cronaca Alto Canavese, 14 Aprile 2021 ore 10:23

Bella iniziativa in collaborazione con il gruppo “Murales Company”. Nuovi colori per la Valle Fantastica e Ingria accendono la primavera.

Nuovi colori per la Valle Fantastica e Ingria accendono la primavera

L’amore per il proprio paese, per la terra in cui si vive, passa anche attraverso piccole attenzioni. Gesti che possono sembrare semplici, che però alla fine invece cambiano, e di molto, quello che è il messaggio che si vuole dare. Un esempio lo ha regalato in questi giorni l’iniziativa di due artisti, ovvero Nicholas e Leonardo, che con bravura ed attenzione hanno dato un tocco di colore ed un’immagine diversa sia ad una parte del Comune di Ingria che alla Valle Soana.

Nuova veste grafica per i box lungo la Provinciale

Con colori e pennelli ed un’abilità che affiora sin dalla prima pennellata hanno regalato nuova vita ai garage ed alle lamiere che costeggiano la strada Provinciale che da Pont sale sino alla parte alta del territorio. Caprioli, volpi, lupi e stambecchi, ma anche scorci montani e personaggi femminili che vestono i tipici abiti della «Valle Fantastica» adesso fanno bella mostra sui muri di quelli che erano prima degli anonimi posteggi coperti per le auto ed i mezzi di coloro che vivono affacciati sulla strada.

Veste diversa e accattivante per il territorio

«Siamo felici di presentarvi la nuova veste con la quale troverete la nostra Ingria appena giunti in paese passando dalla strada che porta al Capoluogo» hanno voluto far sapere gli Amministratori comunali ingriesi, felici per tale iniziativa che regala davvero un colpo d’occhio completamente diverso. «Il tutto nasce da una consapevolezza che l’immagine che offriva la zona non era delle più belle – aggiunge il primo cittadino, Igor De Santis – anche se le strutture in questione sono senza dubbio necessarie. Perciò abbiamo fatto delle analisi e studiato come fare in modo da renderle uniche. Tra le varie valutazioni ad ispirarci c’è stato un video di un truccatore, nel quale abbiamo visto come le modelle cambiavano aspetto… Allora ci siamo detti: perché non farlo con i box? Dopo una ricerca accurata, anche grazie all’uso di internet, abbiamo deciso di contattare la “Murales Company” che ha sede in Lombardia. I due fratelli fondatori, che hanno esperienze a livello internazionale, hanno accettato la nostra sfida».

Commistione tra street art e tradizione

N’è nata questa commistione tra «street art» e tradizione: «Abbiamo chiesto che in tali opere figurassero tre elementi, fauna flora e caratteristiche tipiche. In 10 giorni si è arrivati alla conclusione, il tutto con una qualità eccellente e suscitando l’entusiasmo di tutti. Siamo soddisfatti – conclude De Santis – per quella che è una perfetta fusione tra arte contemporanea, tradizioni della Valle Soana e le nostre tipicità».