Cronaca
Crisi economica

"Nuovi poveri": le iniziative del Comune di Fiano

Attività di restituzione per chi percepisce il reddito di cittadinanza e investimenti nelle aziende.

"Nuovi poveri": le iniziative del Comune di Fiano
Cronaca Ciriè, 27 Marzo 2021 ore 09:31

"Nuovi poveri": le iniziative del Comune di Fiano. Attività di restituzione per chi percepisce il reddito di cittadinanza e investimenti nelle aziende.

"Nuovi poveri"

A Fiano verranno attivate iniziative per aiutare i “nuovi poveri”. L'emergenza sanitaria travolge anche l'ex paese dei ricchi. Dichiara il sindaco Luca Casale: “Quotidianamente ci sono persone che vengono a bussare in municipio per chiedermi un aiuto per andare avanti. Tra di loro ci sono anche tanti giovani che hanno perso il lavoro per l'emergenza sanitaria. Il nostro obiettivo è ampliare la platea di persone da impiegare in attività socialmente utili”. Finora ci si è appoggiati all' associazione “Alp Over 40”. Tuttavia ora le cose sono cambiate e si è pensato di avviare progetti sociali differenti per dare a tutti l'opportunità di lavorare.

Si pensa di attivare i Puc

L'Amministrazione comunale sta prendendo anche in considerazione i Progetti Utili alla Collettività. Infatti tra i disoccupati ci sono persone che percepiscono il “reddito di cittadinanza”. Una misura introdotta dal governo Conte nel periodo anti-pandemia. Questo consente alle persone in difficoltà di percepire un salario e, in alcuni casi, i contributi per l'affitto di casa, in attesa che il Centro per l'Impiego trovi il lavoro adatto al candidato. Il comune di Fiano si è messo all'opera per attivare l'iniziativa che prevede una “restituzione” in attività utili alla collettività per il beneficio già concesso. Afferma Casale: “Ci stiamo attivando per impiegare coloro che percepiscono il reddito di cittadinanza”.

Aiutate 17 attività produttive

Infine ci sono le attività produttive in difficoltà a causa delle continue chiusure. Conclude Casale: “Tramite bando abbiamo individuato diciassette attività commerciali fianesi a cui sono stati erogati 500 euro a fondo perduto ciascuno. Per quanto riguarda i buoni alimentari siamo partiti con il bando nei giorni passati. Intendiamo assegnare le risorse entro Pasqua”.