Menu
Cerca

Ondata di maltempo eccezionale: ecco cosa ci aspetta

Le previsioni per i prossimi giorni dopo l'ondata di maltempo eccezionale che ha colpito tutta Italia.

Ondata di maltempo eccezionale: ecco cosa ci aspetta
Torino, 30 Ottobre 2018 ore 17:25

Quello alla quale abbiamo assistito è stato un fenomeno molto raro. L’ondata di maltempo che ha colpito non solo il Canavese e tutto il Piemonte ma l’Italia intera e la zona del Mediterraneo centrale ha avuto caratteristiche eccezionali, “qualcosa del genere non lo avevo mai visto in 20 anni che mi occupo di meteorologia” ha commentato Christian Brambilla, collaboratore del Centro Meteo Lombardo.

Incredibile estensione e portata

“Caratterizzato da una incredibile estensione e portata, negli ultimi due giorni è avvenuto uno scontro da due masse d’aria, una fredda artica proveniente dall’Inghilterra e una tropicale dal Nord d’Africa. – Spiega Brambilla – Le due correnti si sono scontrate sopra il mediterraneo, circa all’altezza della Sardegna. L’incontro tra queste due masse d’aria, amplificato dall’estate più calda degli ultimi anni ed un ottobre con in media 4-5 gradi di temperatura sopra la media, ha dato il via alla perturbazione che ha interessato tutta Italia”.

Ondata di maltempo eccezionale

Un fronte temporalesco lungo quasi 1300 km, dalla Sicilia alle Alpi lombarde, ha imperversato per le giornate di domenica e lunedì. Le alte pianure della Lombardia e le zone pedemontane sono state sferzate da raffiche di vento che hanno raggiunto picchi compresi tra i 90 e i 120 km/h. Pioggia che mediamente cade nell’arco di un mese è caduta nel giro di 48 ore dando origine a non pochi disagi su tutto il territorio regionale.

Cosa aspettarsi

Ma il peggio sembra passato. Da domani infatti, come conclude il membro del CML: “ si presenterà una depressione atlantica più in linea con le medie degli anni passati, sempre con fenomeni piovaschi ma meno intensi e più spalmati nel tempo. E’ prevista pioggia a partire da mercoledì pomeriggio fino a giovedì. Assisteremo ad un peggioramento atmosferico più classico e meno repentino. Per venerdì e sabato invece è previsto cielo nuvoloso un po’ ovunque con piogge residue”.