Cronaca
Il caso

Ora anche a Londra sanno dov'è Leini

L'azienda Invicta ha vinto la causa contro il Principe Herry

Ora anche a Londra sanno dov'è Leini
Cronaca Leini, 12 Giugno 2022 ore 11:56

Ora anche a Londra sanno dov'è Leini dopo la vittoria della causa che la Invicta aveva intentato contro il principe Harry.

Ora anche a Londra sanno dov'è Leini

Non c'è pace per la famiglia reale, adesso pure la grana con lo zainetto Invicta che vince la battaglia legale sul brand. La nota azienda piemontese Invicta, con sede a Leinì, in frazione Fornacino, che produce l'iconico zainetto diventato il simbolo di intere generazioni. Il tribunale ha accolto la richiesta dell'azienda canavesana Invicta di bloccare la registrazione del nome "Invictus" richiesta dal nipote della regina Elisabetta II, legata alla competizione sportiva per veterani con disabilità da lui creata nel 2014 e destinata a essere impressa come un marchio su capi di abbigliamento, zaini e gadget.

Marchi identici

«Era un marchio pressoché identico al nostro — spiega Aldo Di Stasio, ad del Gruppo e Presidente di Invicta —. Questo ha reso inevitabile l’intervento di Invicta Spa presso l’ufficio marchi inglese. Abbiamo dovuto tutelare gli interessi del nostro brand storico». L’azienda piemontese, che fa capo al Gruppo Seven – Invicta, posseduto dal al 55% dal fondo di private equity Green Arrow Capitale e per la restante quota a tre fratelli di Stasio, fondatori dell’azienda, si è mossa subito e ha così vinto la causa contro il duca costringendolo a rinunciare al marchio Invictus».

The Times

Il tribunale, come riportato da The Times, ha dato ragione all’azienda torinese, proibendo al principe Harry di produrre capi d’abbigliamento oppure oggetti con il logo “Invictus”. Per il brand italiano la creazione di zaini o vestiti con il nome “Invictus” avrebbe potuto generare confusione nel pubblico, disorientandolo nelle scelte d’acquisto.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter